Pubblicità

Donne Vs Uomini: differenze mnemoniche

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1257 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nella battaglia dei sessi, le donne hanno a lungo sostenuto che possono ricordare le cose meglio e più a lungo rispetto agli uomini.

donne e uomini differenze mnemonicheUn nuovo studio dimostra che le donne di mezza età superano gli uomini di pari età su tutte le misure di memoria, anche se la memoria declina dopo la menopausa.

Lo studio è stato pubblicato on line sulla rivista della North American Menopause Society (NAMS).
La perdita di memoria, purtroppo, è una conseguenza ben documentata del processo di invecchiamento. Stime epidemiologiche suggeriscono che circa il 75% degli adulti più anziani segnala problemi relativi alla memoria.


Le donne riferiscono di un aumento di dimenticanze e "nebbia del cervello" durante la transizione della menopausa.
Inoltre, le donne sono sproporzionatamente a rischio di compromissione della memoria e di demenza rispetto agli uomini. Nonostante queste condizioni avverse, secondo lo studio, le donne di mezza età sono superiori ai loro colleghi maschi della stessa età su tutte le misure della memoria.

Lo studio trasversale di 212 uomini e donne di età compresa tra i 45 ei 55 anni ha valutato la memoria episodica, la funzione esecutiva, l’elaborazione semantica, e l'intelligenza verbale stimata attraverso test cognitivi.

La memoria associativa e la memoria verbale episodica sono stati valutati utilizzando l’esame: Face-Name Associative Memory Exam and Selective Reminding Test.

Oltre al confronto tra le differenze di sesso, lo studio ha anche riscontrato che le donne in pre-menopausa e perimenopausa hanno ottenuto performance migliori delle donne in postmenopausa in una serie di aree della memoria chiave.


Il declino dei livelli di estradiolo nelle donne in post-menopausa sono stati specificamente associati a tassi più bassi di apprendimento iniziale e di recupero delle informazioni precedentemente ricordate, mentre la memoria di archiviazione e di consolidamento sono rimaste invariate.

"La nebbia del cervello e le denunce dei problemi di memoria dovrebbero essere presi sul serio", afferma il Dottor JoAnn Pinkerton, direttore esecutivo del NAMS. "Questo studio e altri hanno dimostrato che queste denunce sono associati ai deficit di memoria."

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: donne vs uomini, nebbia del cervello, fattori a rischio, differenze,

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

Sonnofilia

La sonnofilia, o sindrome della "bella addormentata", è una parafilia caratterizzata dall'eccitazione stimolata attraverso carezze o altri metodi, esclusi strum...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

News Letters

0
condivisioni