Pubblicità

Drugs Raise Risk of Suicide

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 300 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Adults taking popular antidepressants such as Prozac, Paxil and Zoloft are more than twice as likely to attempt suicide as patients given sugar pills, according to an analysis released yesterday of hundreds of clinical trials involving tens of thousands of patients.

The results mirror a recent finding of the Food and Drug Administration that the drugs increase suicidal thoughts and behavior among some children, and offer tangible support to concerns going back 15 years that the mood-lifting pills have a dark side.

The examination of 702 controlled clinical trials involving 87,650 patients is the most comprehensive look at the subject and is particularly telling because it counted suicide attempts and included patients treated for a variety of conditions, including sexual dysfunction, bulimia, panic disorder and depression.

Experts cautioned, however, that the risks should be balanced against the drugs' benefits. They have been shown to be effective against depression and a host of other disorders in adults, a positive track record largely missing in tests of the drugs on children.

Adults with severe depression should continue to be considered for drug treatment, but those with milder symptoms should probably not be medicated, said John Geddes, a professor of epidemiological psychiatry at Oxford University, who wrote a commentary accompanying the studies.

"For a lot of time, these drugs were seen as a panacea for low mood in general," he said in a telephone interview. "We do need to ensure they are only prescribed for patients with clearly diagnosed depressive disorders."

The new study is certain to add to the controversy over the class of drugs known as selective serotonin reuptake inhibitors, or SSRI's. After the arrival of Prozac in 1988, these drugs have transformed psychiatry in the United States, even as persistent critics have warned that their benefits were hyped and their risks ignored. A spate of lawsuits in recent years have claimed that the drugs were responsible for violent and suicidal behavior.

Tratto da APA - prosegui nella lettura dell'articolo
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Convinzione occhi storti (1568…

mirko, 31 Dottori perdonate il disturbo. Sono un ragazzo di 31 anni e sono quasi 5 anni che vorrei capire una cosa che mi sta facendo diventare letteralmen...

Non riesco più a vivere (15667…

Francesca007, 25 Tutto inizia dai miei 17 anni, quando capisco di non essere abbastanza per i miei genitori. Mio papà mi teneva chiusa in casa come se foss...

Superare un tradimento (156741…

Lucrezia, 42 Salve, sto con il mio compagno da 12 anni, conviviamo. All'inizio del 2019 abbiamo cominciato ad avere qualche incomprensione a causa del suo ...

Area Professionale

Articolo 34 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.34 (sviluppo scientifico della professione), prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che se...

I vantaggi di sfruttare i Bann…

Proseguiamo con l'illustrazione degli strumenti che ci consentono di migliorare la nostra Brand Awareness professionale e di acquisire nuova visibilità e nuova ...

Articolo 33 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.33 (lealtà e colleganza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Le parole della Psicologia

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

News Letters

0
condivisioni