Pubblicità

Early life stress can lead to memory loss and cognitive decline in middle age

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 291 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Psychological stress during infancy has been found to cause early impaired memory and a decline in related cognitive abilities, according to a UC Irvine School of Medicine study. The study suggests that the emotional stress associated with parental loss, abuse or neglect may contribute to the type of memory loss during middle-age years that is normally seen in the elderly.The study, conducted in rats, is believed to be the first to show that early life emotional stress initiates a slow deterioration of brain-cell communication in adulthood.

These cell-signaling deficits occur in the hippocampus, a brain region involved in learning, storage and recall of learned memories. Study results appear in the Oct. 12 issue of the Journal of Neuroscience.

"The loss of cognitive function later in life is probably a result of both genetic and environmental factors," said study leader Dr. Tallie Z. Baram, the Danette Shepard Chair in Neurological Sciences. "While it is not yet possible to change a person's genetic background, it may be feasible to block the environmental effects, particularly of early life stress, on learning and memory later in life. These studies point to the development of new, more effective ways to prevent cognitive impairment later in life."

In their study, Baram, post-graduate researcher Kristen Brunson and colleagues found that limiting the nesting material in cages where neonatal rats lived with their mothers led to emotional stress for both mothers and pups. All evidence of this stress disappeared by the time the pups reached adulthood.

Tratto da sciencedaily.com - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Efficacia farmaci per depressi…

Giovanni, 32     Per i miei sintomi di forte depressione, ansia, panico ed ipocondria con malattie somatizzate, dal 23 agosto sto curandomi con Z...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Pensiero

I disturbi della forma e i disturbi del contenuto del pensiero Il pensiero è la funzione psichica complessa che permette la valutazione della realt&agra...

News Letters

0
condivisioni