Pubblicità

Ecstasy e solitudine

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 755 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli adolescenti ed i giovani adulti che si sentono socialmente isolati o si trovano in difficoltà nel riuscire a percepire un senso di appartenenza con gli altri possono esitare nell’utilizzo di droghe assunte per fronteggiare questi sentimenti di solitudine, come sembra accadere soprattutto con alcune recenti droghe, quali l’ecstasy, che negli ultimi anni hanno avuto una larga diffusione tra i giovani.

In ogni caso, i giovani che fanno uso di ecstasy sembrano avere maggiori difficoltà nel rapporto con sé stessi e con i sentimenti di solitudine rispetto a coetanei che fanno uso di altri tipi di droghe ed a quanti invece non ricorrono a tali sostanze; questi i risultati di una ricerca presentata recentemente al 110° Convegno Annuale della American Psychological Association, quest’anno tenutosi a Chicago. “Graziea alla sensazione soggettiva prodotta dal consumo di ecstasy che consiste tra l’altro solitamente in un aumento della percezione dello stare insieme e dell’unità con gli altri, è comprensibile come i giovani che presentano difficoltà nel rapporto con gli altri e che si sentono socialmente isolati facciano ricorso a queste sostanze per cercare un legame con gli altri e provare un qualsiasi senso di appartenenza - dice la dott.ssa Ami Rokach della York University di Toronto (Ontario,Usa), uno degli autori della ricerca.

Lo studio, che ha confrontato questi aspetti tra ragazzi che fanno uso di droghe diverse (marijuana, cocaina, ma anche alcol) e non consumatori, è stato focalizzato sul modo in cui i giovani sentono ed esprimono i propri vissuti di solitudine in diversi aspetti della propria vita e sul modo in cui solitamente cercano di affrontare queste difficoltà. I risultati dello studio mostrano che i ragazzi che fanno uso di ecstasy sono rispetto agli altri coetanei quelli che maggiormente ricorrono a strategie differenti per cercare di arginare il senso di solitudine.

Gli autori della ricerca sottolineano come questi risultati siano importanti per cercare di comprendere le motivazioni che spingono al consumo di droghe nelle fasce di età giovanile ed inoltre ribadiscono la necessità di intervenire tempestivamente in questi casi quando ancora la condotta tossicomanica non è stabilizzata e ripetitiva.

Tratto da:”Ecstasy Drug of Choice for Those Trying to Cope with Loneliness”-NEWSWISE/Life News – Aug.02

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto compagno [1596550507819]

Manugia68, 51 anni  Buongiorno, grazie per l'attenzione. Vorrei chiedervi gentilmente che cosa in termini di comportamento dovrei provare a fare per ...

Single a 44 anni [159637738178…

Giuseppe, 44anni Gent.mi dottori buongiorno, vi scrivo per chiedervi un'opinione sulla mia storia di vita. Prometto che non sarò prolisso. ...

stato apatico [1596135127415]

Cerbero80, 40 anni Premetto che vi scrivo non perché io non sia soddisfatto del lavoro che ho fatto fino ad oggi con la mia terapista, ma prevalentemente p...

Area Professionale

Come lavorare con chi ha avuto…

Capita a psicologi e psicoterapeuti di lavorare con clienti che provengono da precedenti relazioni terapeutiche e in questo breve articolo cerchiamo di foc...

La resilienza e i concreti ind…

Gregory E. Miller e i suoi collaboratori in un nuovo studio di neuroimaging pubblicato sulla rivista PNAS hanno ipotizzato che la connettività della rete esecut...

Nelle sedute di psicoterapia l…

Una ricerca, pubblicata su “The American Journal of Psychotherapy”, sostiene l'ipotesi che l'umorismo all'interno delle sedute di psicoterapia possa contribuire...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

News Letters

0
condivisioni