Pubblicità

Emozioni: leggerle negli altri dipende da dove siamo nati

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 313 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


“Ce l’hai con me, lo vedo dai tuoi occhi!”, questa potrebbe essere l’esclamazione di una persona che ritiene di aver “letto” negli occhi di chi le sta di fronte un’espressione di rabbia. Questa stessa persona però potrebbe non essere italiana o europea. Difatti, secondo un nuovo studio, l’interpretazione dei segnali del viso che mostrerebbero le diverse espressioni per le altrettanto diverse emozioni cambia da Paese a Paese – nonché in base alle differenze culturali.

 

Ecco così che noi potremmo osservare l’espressione di una persona in un certo modo, e poi trarre le nostre conclusioni. Tuttavia, un asiatico, per esempio, potrebbe non essere d’accordo con noi.
A suggerire che le emozioni dipinte sui volti delle persone assumono significati diversi a seconda della nostra cultura sono i ricercatori dell’Università di Glasgow (Uk) che hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla versione online della rivista ufficiale dell’American Psychological Association: Journal of Experimental Psychology.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

Il Problem Solving

Il termine inglese problem solving indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica ed escogitare una soluzione. E’ un'attivit...

News Letters

0
condivisioni