Pubblicità

Emozioni: leggerle negli altri dipende da dove siamo nati

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 361 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


“Ce l’hai con me, lo vedo dai tuoi occhi!”, questa potrebbe essere l’esclamazione di una persona che ritiene di aver “letto” negli occhi di chi le sta di fronte un’espressione di rabbia. Questa stessa persona però potrebbe non essere italiana o europea. Difatti, secondo un nuovo studio, l’interpretazione dei segnali del viso che mostrerebbero le diverse espressioni per le altrettanto diverse emozioni cambia da Paese a Paese – nonché in base alle differenze culturali.

 

Ecco così che noi potremmo osservare l’espressione di una persona in un certo modo, e poi trarre le nostre conclusioni. Tuttavia, un asiatico, per esempio, potrebbe non essere d’accordo con noi.
A suggerire che le emozioni dipinte sui volti delle persone assumono significati diversi a seconda della nostra cultura sono i ricercatori dell’Università di Glasgow (Uk) che hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla versione online della rivista ufficiale dell’American Psychological Association: Journal of Experimental Psychology.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Coppia e Famiglia (15604028132…

damiano, 46 Ho una dipendenza affettiva verso una donna della mia eta'. ...

Oscillazioni (1558793295819)

Tatiana, 21 E' difficile dire a che campo appartiene il mio problema, penso sia un insieme di causa: sta di fatto che per semplificare posso affermare che ho...

Sto male

Francis, 35 Ho bisogno di parlare con uno psicologo che mi aiuti ad affrontare una separazione difficile..è una situazione molto delicata e ho anche un bam...

Area Professionale

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 19 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.19 (selezione e valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

News Letters

0
condivisioni