Pubblicità

Estroverso o timido? Dipende dal cervelletto

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 807 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 

Di fronte alla vita abbiamo un atteggiamento tutto nostro, che ci contraddistingue. In alcuni casi si può essere timidi; in altri audaci. Ma è solo una questione di carattere o c’è dell’altro? Secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’I.R.C.C.S. Fondazione S.Lucia e l’Università La Sapienza di Roma e pubblicato sulla rivista “Human Brain Mapping”, c’è dell’altro.
Questo “altro” è il cervelletto che, a seconda delle sue dimensioni – così come ce le ha appioppate madre natura – ci rende più timidi, prudenti oppure estroversi, audaci... Se già si sapeva che il cervelletto avesse un ruolo nel controllare le funzioni motorie e cognitive, quello che ancora non era stato scoperto è il suo possibile ruolo nella personalità.

Tratto da: "multimedia.lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters

0
condivisioni