Pubblicità

Everyone's A Little Bit Racist, But It May Not Be Your Fault

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 278 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Everyone's a little bit racist, posits the song from the musical Avenue Q. But it may not be your fault, according to research in the latest edition of the British Journal of Social Psychology. In looking for the culprit as to why people tend to display tinges of racism, sexism or ageism, even towards members of their own group, a research team, led by the Georgia Institute of Technology, found that our culture may be partially to blame.

 

While previous psychological studies have shown that racism, sexism and ageism tend to be universal, a new study led by Paul Verhaeghen, professor in Georgia Tech's School of Psychology, found that works in the American culture, namely literature, movies, TV, radio and the Internet, may contribute to the problem by exhibiting the same stereotypes that society works so hard to snuff out.
"There's one idea that people tend to associate black people with violence, women with weakness, or older people with forgetfulness - because they are prejudiced. But there's another possibility that what's in your head is not you, it's the culture around you," said Verhaeghen.

 

 

Tratto da: "medicalnewstoday.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo





 


 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

News Letters

0
condivisioni