Pubblicità

Feds revise medical rules for transgender inmates

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 369 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Transgender inmates who did not begin treatment prior to entering federal custody can now receive hormones, specialized mental health counseling and possibly gender reassignment surgery while they are in prison, according to new rules adopted by the U.S. Bureau of Prisons as part of a court settlement.
A May 31 memo issued to wardens at the nation's 116 federal prisons and made public by gay rights groups in announcing the settlement Friday states, "current, accepted standards of care" will be applied to inmates who believe they are the wrong gender.

 

 

Under the bureau's previous policy, issued in 2005, only federal inmates with a preexisting diagnosis were eligible for transgender-related care, which was limited to treatments that would maintain them "only at the level of change which existed when they were incarcerated."
The new guidelines mean prisoners who were previously disqualified from treatment because they had not received any on the outside will now be eligible to begin hormone therapy to feminize or masculinize their features and to dress and live accordingly as part of individualized treatment plans.

 

 

Tratto da: "apa.org" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters

0
condivisioni