Pubblicità

Feticismo (110911)

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 525 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giuseppe 23

Salve, mi rivolgo a Lei perchè non posseggo la possibilità di permettermi uno psicologo. Soffro di gravi disturbi del sonno (parlo di notte e mi lamento nel sonno). Sono uno studente di ingegneria arrivato quasi alla fine dei miei studi anche se sono rimasto da 3 anni con sole 3 materie da fare. Ho perso mia madre, a cui ero veramente molto affezionato, per un cancro e non riesco a colmare questa perdita con gli altri elementi della mia famiglia. Non mi concentro più sugli studi,e ciò accresce la mia depressione. Mi sono affezionato tantissimo ad un amico, e sicuramente anche troppo, perchè non disdegno di fare pratiche di feticismo ai piedi. Lui ovviamente non vuole e ciò ne accresce il desiderio in me. L'ultima volta è stata 5 anni fa e da quel momento ho cercato sempre di farle, ma senza risultati. Direi che ormai è proprio una fissazione la mia anche perchè, a casua del mio peso (180cm per 95 kg) non riesco ad avere una ragazza che mi accudisca. Mio padre lavora a 1300 km di distanza da casa e non lo vedo mai, e sto in casa con una sorella che è completamente apatica, lunatica e fannullona. Rifugio il mio dolore nel fumo di sigarette e nel mangiare, pratico fino a 4 volte al giorno la masturbazione. Che cosa debbo fare? Aiutatemi perchè non voglio prendere più farmaci (haldol, sereupin, daparox, bromazepan teva). Grazie e arrivederci. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Caro Giuseppe le problematiche di cui parli sono molteplici. In questa sede non puoi trovare una risposta, ti consiglio di rivolgerti all'ASL di zona dove senza dispendio di denaro ti indicheranno il Servizio di Salute Mentale di riferimento. Rivolgiti a loro con fiducia, sicuramente sapranno effettuare un ascolto globale delle tue problematiche psicologiche ma anche fisiche rivolte all'eccessivo peso ponderale. Sei molto giovane, hai possibilità di migliorare la tua vita, l'importante è attivarsi nel breve periodo. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maristella Copia)

 

Pubblicato in data 25/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

News Letters

0
condivisioni