Pubblicità

Fragole e mirtilli contro il declino cognitivo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 388 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Le donne anziane che consumano regolarmente fragole e mirtilli preservano le loro capacità cognitive: lo sostiene uno studio condotto presso il Channing Laboratory, Brigham and Women's Hospital and Harvard Medical School di Boston e pubblicato sulla rivista Annals of Neurology.

Lo studio, di tipo osservazionale, è stato condotto su 16010 donne anziane ed è andato a valutare come il consumo di fragole e mirtilli nel lungo termine possa incidere sulle capacità cognitive.
Gli studiosi hanno scelto di valutare l’impatto delle fragole e dei mirtilli sulle capacità cognitive perché questi due frutti sono molto ricchi di flavonoidi, sostanze dalle note proprietà antiossidanti, ma questi due frutti contengono ottime quantità di antociani, molecole sempre appartenenti alla classe dei flavonoidi che passano molto bene la barriera emato encefalica e si vanno a localizzare di preferenza a livello dell’ippocampo, una zona cerebrale coinvolta nei processi mnemonici e dell’apprendimento.


Tratto da: "sanihelp.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità. L'alcolismo può essere talmen...

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini c...

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

News Letters

0
condivisioni