Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

FUMO: BIMBI DI 2 ANNI GIA' CONTAGIATI DA VIZIO GENITORI

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 274 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Gia' a partire dai due anni un bimbo puo' essere influenzato da genitori fumatori, anche se ne dovra' passare di tempo prima che il piccolo solo consideri l'idea di fumare, e lo stesso dicasi per l'alcol. E' quanto emerge in uno studio, il primo per l'eta' dei bimbi considerati, pubblicato sugli Archives of Paediatric and Adolescent Medicine. E mentre i pediatri del Dartmouth Medical College in New Hampshire mettono in luce quanto sia precoce l'influenza sociale sui comportamenti a rischio dei piu' piccoli, un altro studio, questa volta di Joanna Fowler, del Brookhaven Center for Translational Neuroimaging a Upton, presso New York Medicine, evidenzia l'ennesimo rischio del fumo che nei polmoni riduce la concentrazione di un enzima chiave per il corpo, come riferito sul Journal of Nuclear.

L'enzima, la monoammina ossidasi A (MAO A), svolge, tra gli altri, un ruolo importante proprio nei polmoni aiutando il sangue a restare pulito. Finora gli studi per valutare l'influenza sociale sui giovani si erano limitati a considerare gli adolescenti, non solo perche' questi sono i soggetti per la loro eta' tipicamente a rischio di comportamenti insalubri e facili ad imitare i piu' grandi, ma anche per la difficolta' di comunicare con i piu' piccoli che non sono ancora dotati di consolidate capacita' linguistiche.

Per la prima volta, dunque, i ricercatori, coordinati da Madeline Dalton, hanno ovviato al problema inventandosi un gioco da sottoporre a bimbi di 2-6 anni. I piccoli avevano una bambola e si potevano muovere nel suo mondo immaginario e comportarsi liberamente. Quando il 'frigo' della bambola era a corto di 'provviste' i piccoli dovevano uscire a fare 'shopping' in un supermercato (anch'esso giocattolo) che aveva un assortimento di 73 prodotti tra cui le sigarette e l'alcol.

Ebbene, e' emerso che gia' a questa tenera eta' i bimbi con genitori fumatori 'ficcano' nel sacchetto della spesa le fatidiche sigarette con probabilita' quattro volte maggiore dei coetanei i cui genitori non fumano. Per l'alcol la situazione e' simile e, se i genitori dei bimbi di tanto in tanto consumano alcolici, nel carrello dei piu' piccoli finiscono birra e vino con probabilita' tripla rispetto ai coetanei.

tratto da Basilicata.net - prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori ...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. Le complicanze mediche più frequenti, tutt...

News Letters

0
condivisioni