Pubblicità

Giornale Italiano di Psicologia (2/2002)

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 570 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Indice del numero 2
giugno 2002

Editore: Il Mulino

 


Editoriale

  • pp. 231-236

Interventi

  • Perché John Reds pubblica più di Giovanni Rossi?
    Roberto Nicoletti pp. 237-246
  • Mutamenti nei fondamenti della scienza cognitiva: una prospettiva riformista
    Massimo Marraffa pp. 247-274
  • Articolo bersaglio
    Per un riformismo... poco dinamico
    Alfredo Paternoster pp. 275-280
  • Contro l'integrazione
    Riccardo Luccio, Cecilia Ieri, Emilia Salvadori pp. 281-288
  • La nuova scienza cognitiva deve necessariamente essere multidimensionale?
    Eliano Pessa pp. 289-296
  • Una scienza cognitiva interdisciplinare: una possibile terza via?
    Vittorio Gallese pp. 297-302
  • Funzionalismo e vecchi congegni
    Simone Gozzano pp. 303-306
  • Moduli, modelli e livelli esplicativi
    Claudio Mulatti, Remo Job pp. 307-312
  • Filosofia e psicologia
    Francesco Ferretti pp. 313-318
  • Possiamo fare a meno del realismo scientifico?
    Sandro Nannini pp. 319-326

Rassegne

  • Lateralità delle funzioni manuali nei primati non umani
    Giovanna Spinozzi, Valentina Truppa pp. 327-358

Studi e ricerche

  • La causalità implicita dei verbi di percezione visiva: uno studio su bambini in età scolare
    Maria Chiara Levorato, Barbara Nesi pp. 359-380
  • Correlazione tra la consapevolezza di malattia e i deficit cognitivi in soggetti con schizofrenia
    Monica Mazza, Carola Tozzini, Alessandro De Risio, Patricia Giosuè, Rita Roncone, Massimo Casacchia pp. 381-396
  • La reattanza verso il sistema fiscale: una ricerca sugli atteggiamenti di imprenditori e liberi professionisti
    Chiara Berti, Erich Kirchler pp. 397-412

Strumenti

  • Validità della versione italiana delle scale BIS/BAS di Carver e White (1994): generalizzabilità della struttura e relazioni con costrutti affini
    Luigi Leone, Antonio Pierro, Lucia Mannetti pp. 413-436

Note di ricerca

  • Discriminazione temporale ed integrazione cross-modale visuo-tattile in pazienti distonici
    Mirta Fiorio, Michele Tinazzi, Massimo Prior, Salvatore M. Aglioti pp. 437-444
  • Comunicazione persuasiva e relazioni asimmetriche fra gruppi
    Nicoletta Cavazza, Augusto Palmonari pp. 445-456

Discussioni

  • "Lei vuole che io creda che la rendo felice". Dal "cogito" allo sviluppo della mentalizzazione del contesto
    Antonella Marchetti pp. 457-fine
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

News Letters

0
condivisioni