Pubblicità

Giovani diabetici, poco sonno = brutti comportamenti

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 358 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Scarso rendimento scolastico e disturbi del comportamento, ecco ciò che pare accada ai giovani - bambini e ragazzi - affetti da diabete e che non dormono bene, o a sufficienza, la notte.
Il diabete giovanile non è di certo semplice da gestire; in più si aggiungono diverse complicazioni legate alla mancanza di sonno e problemi di respirazione – che a lungo andare possono sfasare il controllo degli zuccheri nel sangue.

 

 

E questo, ahimè, avviene nonostante un diabetico faccia di tutto per seguire le linee guida designate per questo genere di patologie.
Secondo la dottoressa Michelle Perfect, ricercatrice principale dello studio in questione, «Nonostante vengano seguite tutte le raccomandazioni per mantenere una buona salute nel diabetico, i giovani ragazzi con diabete di tipo 1 hanno difficoltà a mantenere il controllo dei loro zuccheri nel sangue».
L’idea che vi sia una correlazione tra diabete, sonno e comportamento è nata dopo aver monitorato lo stato di salute e del sonno di oltre 50 diabetici di tipo 1, di età compresa fra i 10 e i 16 anni.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

Il Cyber-Sex

La Cyber-Sex Addiction: pornografia, sesso in rete e dipendenza. Il termine Cyber-Sex, dall’inglese “sesso (Sex) cibernetico (Cybernetic), si riferisce all’att...

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

News Letters

0
condivisioni