Pubblicità

Gli adulti autistici hanno un tasso più elevato di malattie fisiche, secondo uno studio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 113 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo un nuovo studio, gli individui autistici hanno maggiori probabilità di avere condizioni di salute fisica croniche, in particolare condizioni cardiache, polmonari e diabetiche.

Gli adulti autistici hanno un tasso più elevato di malattie fisiche secondo uno studio

Secondo un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Università di Cambridge, gli individui autistici hanno maggiori probabilità di avere condizioni di salute fisica cronica, in particolare condizioni cardiache, polmonari e diabetiche. I risultati sono stati pubblicati oggi sulla rivista Autism.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che le persone autistiche muoiono in media più giovani di altre e che ciò può essere, in parte, dovuto a condizioni di salute fisica croniche.

Studi precedenti hanno anche dimostrato che le persone autistiche corrono un rischio maggiore di una varietà di condizioni di salute, ma non sappiamo cosa stia guidando questi maggiori rischi.

Pertanto, una migliore comprensione della salute fisica degli adulti autistici può aiutarci a migliorare sia la loro qualità che la durata della vita.

1.156 individui autistici e 1.212 individui non autistici hanno preso parte a un sondaggio online anonimo sviluppato dal team sulle loro scelte di stile di vita e abitudini quotidiane, sulla storia medica personale e familiare.

I risultati indicano che gli individui autistici hanno, in media, da 1,5 a 4,3 volte più probabilità di avere un'ampia varietà di condizioni di salute, tra cui bassa pressione sanguigna, aritmie, asma e prediabete.


Pubblicità


Questo nuovo studio è anche il primo a esaminare l'influenza del fumo, dell'uso di alcol e dell'IMC. Sorprendentemente, i risultati mostrano che questi fattori dello stile di vita (che aumentano il rischio di problemi di salute fisica cronici nella popolazione generale) non tengono conto dell'aumentato rischio di malattie cardiache, polmonari e diabetiche riscontrato tra gli adulti autistici.

Lo studio ha anche esplorato le esperienze delle donne intervistate e degli anziani, che rimangono entrambi gruppi poco studiati. I risultati hanno rivelato che le donne autistiche, ancor più dei maschi autistici, hanno maggiori probabilità di segnalare un aumento dei rischi di condizioni di salute fisica.

Inoltre, i tipi di condizioni di rischio dipendono dal sesso biologico della persona.

Ad esempio, le femmine autistiche hanno 4,3 volte più probabilità di avere il prediabete rispetto alle femmine non autistiche; tuttavia, i maschi autistici e non autistici hanno la stessa probabilità di avere il prediabete.

Questi risultati suggeriscono che un approccio "taglia unica" all'assistenza sanitaria delle persone autistiche potrebbe non essere efficace.

Elizabeth Weir, la dottoranda che ha condotto lo studio, ha dichiarato: "Questo è un primo passo per comprendere meglio perché gli individui autistici hanno molte più probabilità di avere problemi di salute fisica cronici. Anche se il fumo, l'alcol e il BMI possono avere un ruolo, noi ora è necessario concentrarsi su quali altri fattori biologici (ad esempio genetici, ormonali, ecc.), ambientali, stile di vita (ad esempio dieta, esercizio fisico, sonno, ecc.) o correlati all'assistenza sanitaria stanno contribuendo a queste disparità di salute ".

Il professor Simon Baron-Cohen, direttore del Centro di ricerca sull'autismo a Cambridge, che faceva parte del team, ha dichiarato: "Questo nuovo studio evidenzia i rischi per la salute fisica per gli individui autistici e ha importanti implicazioni per la loro assistenza sanitaria. Comprendere i motivi per cui questi le disparità esistenti ci consentiranno di supportare meglio gli individui autistici e migliorare la qualità e la durata della loro vita ".

 

 

Reference:

  1. Elizabeth Weir, Carrie Allison, Varun Warrier, Simon Baron-Cohen. Increased prevalence of non-communicable physical health conditions among autistic adults. Autism, 2020; 136236132095365 DOI: 10.1177/1362361320953652

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

non riesco a capire e passo le…

Luca, 47 anni Buongiorno a tutti Ho 47 anni e sono un docente di ruolo (solo da due anni). Ho faticato tutta la vita per avere una posizione come questa e ...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi subdoli...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni