Pubblicità

Gli psicologi bocciano la 'primina'

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 503 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Perché i bambini crescano sviluppando autostima, una carta vincente per farne adulti felici e di successo, è forse proficuo ritardare un po’ il loro ingresso in prima elementare. Infatti uno studio di Gus Thompson dell'università di Alberta, pubblicato sulla rivista Educational Research, ha dimostrato che in prima i bimbi beneficiano della presenza di compagni un po’ più piccoli di loro e la differenza d’età, sia pure di pochi mesi, ha un effetto a lungo termine; infatti negli anni a venire quei bimbi che si sono seduti sui banchi un po’ più grandi rispetto alla media della classe sono più sicuri di sé.

Il consiglio offerto ai genitori non è di poco conto se si considera che sempre più spesso si parla di spedire a cinque anni i bambini in prima; e poi ci sono quei bimbi che, nati proprio a cavallo tra due anni, per ragioni anagrafiche vanno in prima più piccoli degli altri. Forse per loro è quindi meglio aspettare che anticipare l'ingresso a scuola, ha suggerito Thompson proprio ora che è tempo di pre-iscrivere i bimbi italiani che il prossimo anno andranno in prima elementare.


Tratto da Yahoo! - prosegui nell'articolo
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Il mio compagno (156087164017)

Simy, 42 Il mio compagno è un uomo straordinario, nn mi fa mancare nulla materialmente, ama i miei figli (avuti da un matrimonio precedente). ...

Sessualità (1560543734926)

Cinzia,56 Buonasera, c’è una cosa che mi assilla. ...

Area Professionale

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 19 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.19 (selezione e valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

News Letters

0
condivisioni