Pubblicità

Gli studenti di veterinaria sono i più depressi del mondo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 460 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

MILANO - Gli studenti di Veterinaria sono fra le categorie più a rischio di depressione: lo conferma una ricerca condotta dalla Kansas State University, dell'ateneo del Nebraska e della East Carolina University (Usa), pubblicata sul «Journal of Veterinary Medicine Education». Pare infatti che ben il 32% dei giovani che intraprende questo tipo di studi sia affetto dal disturbo, rispetto al 23% degli studenti di medicina umana e una percentuale ancora inferiore per quanto riguarda la popolazione generale.

 

 

Indossare un camice bianco sembra quindi aumentare, di per sé, il rischio di dover fare i conti con il male di vivere. Ma per gli aspiranti medici degli animali, il pericolo è più concreto. Come spiegano gli autori dello studio, infatti, i veterinari, anche nel corso dei loro studi, hanno a che fare molto più spesso con casi di eutanasia, fortemente stressanti, o con richieste di interventi gratuiti o stipendi bassi. Motivi di natura diversa, ma che possono davvero deprimere una persona. Inoltre, fanno notare gli esperti, il 75% degli studenti di veterinaria è donna e l'universo femminile è notoriamente più esposto (fino a tre volte rispetto agli uomini) al pericolo di cadere nella morsa di questo disturbo mentale.

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

News Letters

0
condivisioni