Pubblicità

GLI UOMINI RICORDANO MEGLIO LE ESPERIENZE NEGATIVE

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 471 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Contrariamente a quanto si possa pensare, gli uomini hanno piu' probabilita' di conservare con precisione il ricordo di una esperienza spiacevole mentre le donne ricordano meno e con minore accuratezza gli eventi emotivamente fastidiosi. Almeno questo e' quanto emerso da una ricerca condotta dagli studiosi dell'Universita' di Montreal al Louis-H Lafontaine Hospital. ''Pochissimi studi hanno osservato come reagiamo ad un'esperienza e come la troviamo attrattiva o repulsiva'', ha affermato..

..Marc Lavoie del Dipartimento di Psichiatria dell'Universita' e autore dell'indagine basata sulla registrazione delle reazioni uomo/donna alla visione di immagini. ''Abbiamo scoperto - ha spiegato Lavoie - innanzitutto che le donne hanno una memoria piu' chiara delle esperienze attraenti e positive rispetto agli uomini''. Ai partecipanti al test sono state mostrate immagini sullo schermo di un computer schedate in quattro categorie: 'bassa valenza e bassa eccitazione', come scene di bambini che piangono, 'bassa valenza e ad alta eccitazione', per esempio foto di guerra, 'alta valenza e bassa eccitazione', che comprendeva foto di gattini e, infine, foto erotiche per la categoria 'alta valenza e alta eccitazione'. In un secondo passaggio..

 

 

 

Tratto da: "agi.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Sessualità

La sessualità può essere intesa come l’espressione fondamentale dell’essere umano che coinvolge tutti gli aspetti della sua personalità: razionalità, affettivit...

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vien...

News Letters

0
condivisioni