Pubblicità

Guardare per più di tre ore la tv da piccoli porta a problemi di apprendimento

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 704 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli adolescenti che guardano la televisione per almeno tre ore al giorno potrebbero avere difficoltà di apprendimento e di attenzione, anche nei primi anni dell'età adulta. A dirlo, uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine e condotto dalla Columbia University College of Physicians and Surgeons e dal New York State Psychiatric Institute.

I bambini dei paesi industrializzati passano in media due o più ore al giorno davanti alla tv, e in più del 90 per cento dei casi i programmi guardati riguardano l'intrattenimento. Secondo i ricercatori, i programmi di intrattenimento potrebbero causare problemi di apprendimento perché sottraggono tempo alla lettura e ai compiti e comportano sforzi intellettuali molto piccoli, oltre a contribuire al disinteresse per la scuola.

Tratto da "cittàdellascienza.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

News Letters

0
condivisioni