Pubblicità

I bambini ci guardano

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 639 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


La comunicazione è importante: i genitori non devono abdicare al loro ruolo educativo anche nella sessualità.Ogni genitore ha sicuramente sperimentato sulla sua pelle l'imbarazzo del proprio figlio che, con candore, un giorno gli chiede «come nascono i bambini?». Nella nostra Italia un po' sessuofobica e un po' bigotta, non abbiamo ancora rinunciato alle vecchie storie, buone per tutte le stagioni, a base di cavoli e cicogne.

Altri, più illuminati, parlano di api e di fiori. Ancora pochi, per amore di verità, riescono a parlare di pene e vagina, magari usando termini un po' meno drammatici e più familiari. Il fatto è che parlare di sesso ai bambini non solo si può, ma anche si deve. Così almeno sostiene S. C. Martino e la sua squadra di psicologi dell'Università di Pittsburgh, negli Stati Uniti. Uno studio su 312 adolescenti ha infatti confermato che quando il ragazzino chiede esplicitamente domande su argomenti sessuali, più completa è la risposta che trova in famiglia e minore è la frequenza delle domande.

Tratto da "sanihelp.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

News Letters

0
condivisioni