Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

I bambini in sovrappeso hanno una qualità della vita scadente

on . Postato in News di psicologia | Letto 315 volte

Il problema dei bambini obesi non sembra essere solo quello di non poter giocare con i loro coetanei ma, molto più concretamente, quella di avere una qualità della vita decisamente peggiore. Lo rivela uno studio recentemente pubblicato sul Journal of the American Medical Association. Il Dottor Jeffrey Schwimmer , pediatra e gastroenterologo dell'Università della California (S.Diego), ed i suoi collaboratori hanno somministrato a 106 bambini ed adolescenti obesi una serie di questionari trovando che hanno la tendenza ad accusare problemi e patologie ben 5 volte in più rispetto ai loro coetanei con una qualità della vita paragonabile a quella dei bambini colpiti da patologie tumorali. In particolare si rilevano problemi di tipo diabetico, alti livelli di colesterolo e lipidi associati spesso ad un incremento delle malattie cardiovascolari.

Ma anche in assenza di tali patologie fisiche, i bambini ed i loro genitori rivelano una cattiva qualità della vita. I bambini obesi, infatti, fanno più assenze a scuola e, comparati ai loro coetanei, hanno prestazioni scolastiche meno brillanti oltre che ad avere la tendenza a soffrire con più frequenza di forme depressive.

La maggior presenza di obesità è stata rilevata nei ragazzi Messicani-Americani e negli Ispanici in generale e la ricerca sottolinea come sia necessario intervenire velocemente ed efficacemente per modificare questo pericoloso quadro generale.

"Molte persone, incluso il personale sanitario, non si rendono conto che quello che loro percepiscono come un bambino "paffuto" potrebbe essere un bambino obeso e presentare problematiche e difficoltà maggiori rispetto a quelle dei suoi coetanei e che in tali casi è necessario intervenire subito piuttosto che aspettare che il tempo faccia miracoli" afferma il Dott. Schwimmer. "I bamabini obesi corrono il rischio di soffrire, da adulti, di patologie croniche invalidanti oltre che di marcati problematiche psicologiche quali carenza di autostima, depressione e difficoltà relazionali."

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. Freud utilizza il termine per i...

News Letters