Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

I bambini iperattivi hanno un cervello più piccolo?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 320 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La ricerca di anomalie cerebrali e difetti genetici che possano essere ritenuti responsabili delle patologie psicologiche e psichiatriche è un campo di studi in costante espansione nel mondo scientifico, soprattutto di quello ipertecnologizzato d’oltreoceano, anche a motivo dei progressi nella strumentazione medica, sempre più sofisticata, e della ricerca genetica. Alcuni ricercatori guidati dalla dott.ssa Judith Rapaport, psichiatra presso il National Institute of Mental Health, avrebbero rilevato che i bambini con disturbo iperattivo e deficit di attenzione presentano delle alterazioni cerebrali specifiche, come per es. un volume della massa cerebrale inferiore alla media oltre ad alcune deformazioni di piccole strutture all’interno del cervello.

In circa dieci anni di ricerche, la Rapaport ed i suoi colleghi , con l’impiego di tecniche di risonanza magnetica e di scansione elettronica hanno studiato l’anatomia cerebrale di oltre 300 tra bambini ed adolescenti, di età compresa tra i 5 ed i 18 anni, rilevando come nei soggetti con disturbo di iperattività la riduzione del volume cerebrale complessivo sia in media del 3-4% e come anche specifiche zone cerebrali, tra cui i lobi frontali, quelli temporali, i gangli della base ed il cervelletto, risultino meno sviluppati della norma.

“Questa riduzione di alcuni componenti della struttura cerebrale – dice la Rapaport – potrebbe giocare un ruolo importante nel produrre i noti fenomeni di iperattività, distraibilità ed impulsività che caratterizzano questo disturbo..Il minor volume di massa cerebrale, inoltre, sembra correlato ad altri dati di tipo genetico che sembrano delineare la presenza in questi casi di un chiaro fattore biologico predisponente..”.

tratto da:”ADHD Kids Have Smaller Brains” - United Press International – Oct.08, 2002

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Insicurezza e bassa autostima …

Lau, 26     Buongiorno, fin da quando ero piccola ho sempre avuto una scarsa autostima e questo mi ha portato sicuramente ad essere sempre indeci...

Area Professionale

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Le parole della Psicologia

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

News Letters

0
condivisioni