Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

I cambiamenti negli schemi del linguaggio potrebbero essere usati per monitorare la salute mentale (Janice Wood)

on . Postato in News di psicologia | Letto 224 volte

Per il nuovo studio, l’esperta di acustica Carol Espy-Wilson ed i suoi colleghi hanno riproposto le informazioni raccolte in una pubblicazione del 2007, a cura di un laboratorio non affiliato, il quale indagava anch’esso la relazione tra depressione e schemi del linguaggio. La ricerca precedente valutava i livelli di depressione dei pazienti ogni settimana, usando l’Hamilton Depression Scale e poi li registravano mentre parlavano liberamente della loro giornata. Il nuovo studio usava i dati presi da sei pazienti che, nel corso delle sei settimane della precedente esperienza, erano stati registrati come depressi in alcune e non depressi nelle altre. I ricercatori hanno confrontato i punteggi dei pazienti all’Hamilton con i loro modelli del linguaggio, per ogni settimana, e hanno trovato un collegamento tra depressione ed alcune caratteristiche acustiche. Inoltre, gli esperti scoprirono che, quando i sentimenti di depressione dei pazienti erano peggiori, il loro linguaggio tendeva ad essere più affannoso e lento. Il gruppo ha trovato anche degli incrementi nel jitter e nello shimmer, due misure del disordine acustico, che rilevano la variazione nella frequenza e nell’ampiezza del suono.
I ricercatori intendono ripetere lo studio in un campione più grande, comparando questa volta i modelli del linguaggio di persone che non hanno una storia di malattia mentale con coloro che soffrono di depressione, per creare un profilo acustico del linguaggio, tipico della depressione.

I ricercatori, quindi, sostengono che un’applicazione sul telefono potrebbe usare queste informazioni per analizzare il linguaggio dei pazienti, identificare i segnali acustici della depressione e fornire feedback e supporto.
Espy-Wilson spera che la tecnologia interattiva attirerà ragazzi e giovani adulti, un gruppo particolarmente vulnerabile ai problemi della malattia mentale. “Le loro emozioni sono tutte fuori posto in questo periodo ed è ora che sono a maggior rischio di depressione. Dobbiamo cercare e disegnare un modo per aiutarli in questa fase”.
Sempre secondo questa ricercatrice, a volte i pazienti potrebbero non riconoscere o non essere disposti ad ammettere di essere depressi. Ricevendo un feedback regolare, che si basa sia sulle misurazioni acustiche, che su altre, potrebbero imparare ad auto monitorare i loro stati mentali e riconoscere quando dovrebbero chiedere aiuto.
Infine, gli studiosi affermano che la tecnologia potrebbe promuovere anche una comunicazione tra terapisti e pazienti, consentendo una cura continua e reattiva, in aggiunta ai regolari appuntamenti di persona.

Tratto da: psychcentral.com



(Traduzione e riassunto a cura della dott.essa Alice Fusella)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

News Letters