Pubblicità

I click che attivano il cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 560 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I sistemi di neurofitness «svegliano» i circuiti cerebrali. Però servono ancore prove per i risultati a lunga distanza


Hanno una qualche reale efficacia i sistemi di Brain Training o allenamento cognitivo per il mantenimento delle abilità cerebrali, ormai disponibili per molti dispositivi elettronici di largo impiego? Da un punto di vista scientifico l’interrogativo è ancora aperto, anche se sembra che siano effettivamente rilevabili alcuni risultati a breve scadenza, come un incremento delle capacità mnemoniche. Gli studi realizzati finora mancano infatti di tempi di osservazione abbastanza lunghi e sono di insufficiente qualità per dimostrare, ad esempio, che questi sistemi possano rallentare la progressione verso forme di demenza. Ne parla l’ultimo numero della rivista Psychiatric News dell’American Psychiatric Association riferendosi anche a una recente revisione sistematica sull’argomento pubblicata su Alzheimer’s and Dementia.

Tratto da "Corriere.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

News Letters

0
condivisioni