Pubblicità

I fattori relazionali influenzano le decisioni sull'uso del contraccettivo tra i giovani adulti

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 443 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Le dinamiche del rapporto di coppia, tra cui l'esclusività e il livello di impegno nel rapporto, e la partecipazione al processo decisionale sessuale con il loro partner, hanno un impatto sulle decisioni dei giovani adulti relative all'uso del contraccettivo.

contraccettivo.fw.png

 

 

Uno studio effettuato presso la Oregon State University,  ha rilevato che  i giovani adulti che hanno riportato una maggiore esclusività con un partner e un grande impegno relazionale erano più propensi a utilizzare metodi ormonali o metodi di lunga durata per il controllo della nascita o metodi contraccettivi a lunga durata d'azione, piuttosto che preservativi.


Gli individui che hanno indicato di aver svolto un ruolo forte nel processo decisionale sessuale, nelle loro relazioni, erano più propensi a usare solo un preservativo o entrambi i preservativi insieme a un metodo ormonale di lunga durata per il controllo della nascita. I risultati indicano che le qualità e le dinamiche di una relazione specifica sono significative predittori dell'uso contraccettivo, ha affermato l'autore principale dello studio, S. Marie Harvey, preside associato e illustre professore presso il College of PublicHealth and Human Sciences presso OSU.

"Le decisioni relative all'uso di qualsiasi metodo contraccettivo, così come l'uso di metodi specifici, sono influenzate dal rischio percepito di gravidanza di un individuo e dal rischio di contrarre un'infezione sessualmente trasmissibile", ha affermato Harvey. "Queste percezioni probabilmente differiscono a seconda di come gli individui si relazionano con il  proprio  partner."

I risultati sono stati pubblicati di recente sul Journal of Sex Research; lo studio è stato sostenuto dal National Institute for Chilmd Health and Huan Development.

Il sesso non protetto può portare sia a gravidanze indesiderate che alla trasmissione e all'acquisizione di infezioni sessualmente trasmissibili. I giovani adulti sono a maggior rischio di contrarre le IST e le giovani donne hanno i tassi più elevati di gravidanza involontaria.

Pubblicità

I preservativi sono unici nella loro capacità di proteggere da gravidanze indesiderate e IST. Contraccettivi ad azione prolungata come dispositivi intrauterini (IUD) o impianti ormonali o pillole sono metodi altamente efficaci per prevenire la gravidanza. L'uso doppio di entrambi i preservativi insieme a un metodo contraccettivo ad azione prolungata forniscono la migliore difesa contro la gravidanza involontaria e le infezioni trasmissibili.

Nel corso dello studio, il 41% dei partecipanti ha riferito di aver usato solo preservativi; quasi il 25% ha usato solo unmetodo ormonale/a lunga durata che agisce sulcontrollo della nascita, e il 13% ha riferito di aver usato due metodi. Il resto non ha utilizzato alcun metodo o un metodo meno efficace di controllo della nascita.

Le scelte dei partecipanti sono state influenzate dalla loro vulnerabilità percepita alla gravidanza e dalla vulnerabilità percepita alle infezioni sessualmente trasmissibili, nonché dalle qualità e dinamiche di una relazione specifica, come l'impegno e il processo decisionale sessuale.

La comprensione di come i giovani adulti prendono decisioni sull'uso del controllo della nascita può aiutare gli operatori sanitari a personalizzare le loro conversazioni sulle scelte e sui rischi del controllo della nascita per soddisfare le esigenze di ogni individuo, ha affermato Lisa Oakley.

I risultati indicano che gli educatori della salute pubblica e i medici possono trarre vantaggio dalla comprensione dello stato relazionale del paziente, perché il comportamento e le decisioni di un individuo possono essere influenzati da quelli del suo partner, il loro ruolo nel processo decisionale e i loro livelli percepiti di impegno, ha affermato Harvey .

"Se si tratta di una relazione impegnata e la coppia sta condividendo il processo decisionale sul controllo della nascita, può essere saggio coinvolgere il partner in quelle discussioni", ha affermato. "Se non si tratta di una relazione impegnata, allora è davvero importante parlare con il paziente di essere proattivi nel proteggersi da gravidanze indesiderate o infenzioni."

Fonte:

S. Marie Harvey, Lisa P. Oakley, Isaac Washburn, Christopher R. Agnew. Contraceptive Method Choice Among Young Adults: Influence of Individual and Relationship Factors. The Journal of Sex Research, 2018; 1 DOI: 10.1080/00224499.2017.1419334

a cura della Dottoressa Arianna Patriarca

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: vita di coppia contraccettivo ormonale;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Area Professionale

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

Le parole della Psicologia

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

News Letters

0
condivisioni