Pubblicità

I neuroni “testimoni” scomodi in tribunale

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 801 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

All’Università di Padova un memorandum interdisciplinareNEURONI

L’applicazione delle neuroscienze cognitive al sistema legale è uno dei temi caldi del momento, seguito da scienziati, giuristi, filosofi e giornalisti.

Se in ambito forense è prassi acquisire nel corso delle indagini prove dell’incapacità fisica di un individuo a compiere un certo gesto, tutto si complica quando si deve stabilire l’incapacità mentale: cos’è davvero la mente?

Anche in ambito legale non si possono ignorare le scoperte sui neuroni e sui processi cerebrali rese possibili dal neuroimaging. La mappa neurale della mente resta però incompleta e questo limite genera delle perplessità su come risultati spesso difficilmente interpretabili dagli stessi scienziati possano influire sulle valutazioni di tipo forense. Ecco perché un gruppo di ricercatori ha redatto un memorandum che verrà approvato il 9 ottobre al convegno «Attualità, prospettive e limiti delle neuroscienze forensi», organizzato all’Università di Padova.

 

Tratto da La Stampa - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. ...

News Letters

0
condivisioni