Pubblicità

I pensieri ricorrenti di chi ha superato gli ‘Anta

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 665 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Quali sono i pensieri ricorrenti di chi è arrivato o ha superato la mezza età? La salute? Il denaro? O cosa? Queste le domanda a cui hanno tentato di dare risposta gli scienziati dell’Università di Bath, nel Regno Unito.
La sociologa Kate Woodthorpe e colleghi del Centre for Death and Society hanno scoperto che le preoccupazioni e le aspettativa cambiavano a seconda dell’età e, ovviamente, del sesso di appartenenza.

 

 

Lo studio ha coinvolto 1.100 adulti di entrambi i sessi e di età superiore ai 40 anni e mostra come il cruccio maggiore per le donne – una su tre – non sia legato alla salute ma all’aspetto fisico e alla bellezza. Al contrario, gli uomini che si preoccupano del proprio aspetto fisico sono circa il 21 per cento, mentre il loro maggiore cruccio è la sessualità – questo per il 32 per cento degli intervistati. Le donne, invece, hanno dichiarato che questo particolare aspetto è andato via via calando con l’età.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Noia

La noia è uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

News Letters

0
condivisioni