Pubblicità

I poteri della psiche e l’influenza dei geni

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 507 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La scoperta che avere un amico grasso possa incidere sul nostro peso oppure, al contrario, che avere un amico molto magro ci aiuti a rimanere o a diventare magri sta rivoluzionando un po’ le convinzioni di noi nutrizionisti. Ci sono voluti 32 anni e un gruppo di scienziati americani, della California e di Boston, che ha calcolato che il 57% della gente si fa condizionare nel prendere o perdere peso grazie agli amici del cuore.

E’ una realtà che ci fa riflettere: finora avevamo sempre creduto che la causa principale di queste due condizioni fosse legata più a un fattore genetico e alimentare che non a un fattore psicologico-ambientale. In effetti penso che da parte di questi colleghi americani sarebbe difficile spiegare, con il solo concetto socio-psicologico, casi tra loro diversi: quelli in cui individui che mangiano poco a volte fanno fatica a stare nel peso «giusto» e casi opposti, in cui, pur mangiando tanto, si resta magri. La spiegazione è stata trovata nella presenza di un gene, siglato «Fto», che ha molte probabilità di essere la causa tanto ricercata.

Tratto da "Lastampa.it" - prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Morte del padre senza emozioni…

 bianca, 54 anni     Buongiorno Dottori, da qualche settimana è morto mio padre di 81 anni dopo una breve malattia. Non ho mai avuto un b...

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Ippocampo

Struttura sottocorticale sistuata all'interno di ciascun emisfero cerebrale, in corrispondenza della superficie mediale, dalla forma simile ad un cavalluccio ma...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

News Letters

0
condivisioni