Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

I ragazzi crescono prima

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 360 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
PSICONLINE® NEWS n. 82 - 21.10.2001
La pubertà sembra essere sempre più precoce tra i ragazzi di oggi, ma le cause potrebbero essere rintracciate anche nel consumo di sostanze alimentari contenenti ormoni che producono conseguenze dannose per la salute e predispongono al rischio di patologie gravi. Diverse ricerche sono state fino ad oggi condotte su questo aspetto dello sviluppo adolescenziale in relazione al consunmo di sostanze a base di ormoni, soprattutto tra le ragazze, mentre scarsi erano i dati a disposizione per quanto riguardava i maschi adolescenti.
Un recente studio, condotto dalla dr.ssa Diana Zuckerman, psicologa responsabile del Center for Policy Research for Women and Families di Washington D.C., ha approfondito questi aspetti della pubertà precoce nelle giovani generazioni: "Ci preoccupiamo di questo fenomeno - ha detto la dr.ssa Zuckerman - perché in questo modo si creano le condizioni per un maggior sfruttamento sessuale delle ragazze adolescenti e delle violenze cui possono essere sottoposte..". La ricerca, che è stata pubblicata recentemente negli Archives of Pediatric and Adolescent Medicine, riporta i dati ottenuti in precedenti studi governativi rilevati su oltre 2000 ragazzi di età compresa tra gli 8 ed i 19anni.

In una precedente ricerca del 1969 lo sviluppo delle zone genitali nei maschi adolescenti cominciava in media intorno agli 11 anni e mezzo; la pubertà appare oggi in media intorno ai 12anni per i ragazzi maschi di razza bianca ed ai 11anni e due mesi per i ragazzi neri degli USA, mentre si attesta intorno ai 12anni e tre mesi per quelli ispano-americani; lo sviluppo delle zone genitali comincia invece prima, in media a 10 anni per i primi, a 9anni e mezzo per i secondi ed a 10 e mezzo per i terzi.

Nel nuovo studio si osservano inoltre altre differenze rispetto alla struttura corporea; i nuovi adolescenti sono più alti e tendono ad essere sovrappeso rispetto ai ragazzi dei decenni scorsi.."Queste trasformazioni purtroppo possono avere conseguenze negative sulla salute - dice anche la dr.ssa Marcia Herman-Giddens, docente presso l'Università del Nord Carolina a Chapel Hill - "..i dati mostrano infatti che c'è un incremento delle forme tumorali che interessano la zona genitale, probabilmente in rapporto all'alterazione di alcuni meccanismi endocrini determinati dal consumo di alimenti addizionati con sostanze chimiche ed ormoni della crescita...Uno studio recente condotto a Puerto Rico, per esempio, ha trovato alte concentrazioni ematiche di ftalati in bambine con abnorme sviluppo del seno..".

(tratto da: "Boys Entering Puberty Earlier" - United Press International Science News - Sept.2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters

0
condivisioni