Pubblicità

Il 7% dei bambini è malato di solitudine, anche a scuola

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 255 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Trascorrono la maggior parte della giornata in compagnia, impegnati in mille diverse attivita': palestra, corsi di nuoto, di musica o di inglese. Eppure si sentono tremendamente soli. Anche a scuola, tra maestre e compagni.
E' la fotografia dei bambini italiani, colpiti sempre piu' spesso da quella che gli esperti hanno battezzato come la nuova sindrome del 'soli anche in compagnia': a soffrirne sarebbe almeno il 7% dei ragazzi tra i 5 e i 15 anni.

A puntare i riflettori sul 'fenomeno solitudine' dell'universo infantile e' lo psicoterapeuta e direttore dell'Istituto di Ortofonologia di Roma, Federico Bianchi di Castelbianco. E la conferma che la solitudine colpisce oggi in misura sempre maggiore anche i piu' piccoli arriva da un'indagine condotta dall'Istituto romano, in collaborazione con alcune associazioni, su un campione di oltre 2.000 bambini tra i 5 e i 15 anni su tutto il territorio nazionale.
La ricerca sara' presentata in occasione del XXVI Congresso internazionale della Societa' italiana di psicologia (Sips), in programma dall'otto al 10 novembre a Roma.
''Il nostro obiettivo - ha spiegato Bianchi di Castelbianco - era capire in quale misura i nostri bambini soffrano di solitudine e in che modo questa situazione viene da loro percepita''.
Decisamente ''preoccupanti'', ha commentato l'esperto, i risultati della ricerca: ''Il 7% dei bambini intervistati ha detto di sentirsi solo, indicando nella scuola il principale luogo legato a tale stato d'animo''.

tratto da Yahoo.it - continua la lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Pistantrofobia (paura di fidar…

La pistantrofobia è caratterizzata da una paura irrazionale di costruire una relazione intima e personale con gli altri. Molti di noi hanno sperimentato delusi...

Efferenza

Il termine “efferenza” si riferisce alle fibre o vie nervose che conducono in una determinata direzione i potenziali di riposo e di azione provenienti da uno sp...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

News Letters

0
condivisioni