Pubblicità

Il balbettìo dei bimbi? È già linguaggio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 480 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Se le mamme intervengono attivamente l'apprendimento è più rapido
Sembra un gorgoglìo senza senso. Invece sono prove tecniche di linguaggio. E se le mamme fossero più attente ai “gh gh” del neonato potrebbero anche favorire lo sviluppo del linguaggio.
Lo sostiene un recente studio delle Università dell'Iowa e dell'Indiana pubblicato sulla rivista Infancy. Se i genitori e in particolare le mamme mostrano attenzione verso i primi esperimenti “non-sense” del bimbo, il suo apprendimento sarà più rapido.
I ricercatori guidati da Julie Gros-Lousi hanno infatti scoperto che se le mamme rispondono positivamente, con sorrissi oppure affettuosità, al balbettio del piccolo, la sua capacità di impadronirsi di suoni e sillabe è più veloce.
Nell'ultima ricerca, il team di scienziati ha dimostrato che se le mamme non solo mostrano interesse, ma cercano di interagire con i suoni del bimbo, completandoli con parole o frasi, il loro avanzamento sulla scala verso il linguaggio è accelerato.




 

Tratto da ilsole24ore.it. Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Le parole della Psicologia

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters

0
condivisioni