Pubblicità

Il balbettìo dei bimbi? È già linguaggio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 323 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Se le mamme intervengono attivamente l'apprendimento è più rapido
Sembra un gorgoglìo senza senso. Invece sono prove tecniche di linguaggio. E se le mamme fossero più attente ai “gh gh” del neonato potrebbero anche favorire lo sviluppo del linguaggio.
Lo sostiene un recente studio delle Università dell'Iowa e dell'Indiana pubblicato sulla rivista Infancy. Se i genitori e in particolare le mamme mostrano attenzione verso i primi esperimenti “non-sense” del bimbo, il suo apprendimento sarà più rapido.
I ricercatori guidati da Julie Gros-Lousi hanno infatti scoperto che se le mamme rispondono positivamente, con sorrissi oppure affettuosità, al balbettio del piccolo, la sua capacità di impadronirsi di suoni e sillabe è più veloce.
Nell'ultima ricerca, il team di scienziati ha dimostrato che se le mamme non solo mostrano interesse, ma cercano di interagire con i suoni del bimbo, completandoli con parole o frasi, il loro avanzamento sulla scala verso il linguaggio è accelerato.




 

Tratto da ilsole24ore.it. Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Resilienza

Quando parliamo di resilienza ci riferiamo alla quella capacità di far fronte in modo positivo a degli eventi traumatici riorganizzando positivamente la ...

News Letters

0
condivisioni