Pubblicità

Il bambino piange? Le mamme con un'infanzia positiva rispondono meglio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 390 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lo studio è stato pubblicato su Child Development
Se è ormai noto - perché dimostrato da diversi studi - che le mamme che rispondono rapidamente al pianto dei propri pargoletti favoriscono - rispetto alle madri meno sensibili - un buon sviluppo emotivo dei bambini stessi, che crescono sentendosi compresi e sostenuti, una nuova ricerca ha messo in evidenza che a fare la differenza nella capacità di una donna di rispondere al pianto di un neonato è la positività delle esperienze legate alla propria infanzia: dallo studio pubblicato su Child Development è infatti emerso che le donne che hanno avuto esperienze positive - o che hanno completamente superato le difficoltà eventualmente incontrate - rispondono meglio, una volta diventate mamme, al pianto dei neonati.
"Rispondere al pianto dei bambini è un compito difficile ma importante - spiega Esther Leerkes della University of North Carolina, prima autrice dello studio realizzato in collaborazione con il Fuller Theological Seminary e con la Hebrew University of Jerusalem -. Alcune madri possono avere bisogno di aiuto per controllare la propria angoscia e riuscire a interpretare il pianto dei bambini come un tentativo di comunicare bisogni o disagio".


Tratto da www.salute24.ilsole24ore.com/Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

News Letters

0
condivisioni