Pubblicità

Il Bello per lui e il Bello per lei

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 584 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I "percorsi" cerebrali della valutazione estetica seguono strade diverse nell'uomo e nella donna: a questa conclusione è giunta una ricerca condotta da neuropsicologi dell'Università delle Baleari a Palma di Maiorca e dell'Università della California a Irvine, che ne riferiscono in un articolo pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS).

Ricorrendo alla magneto-encefalografia, i ricercatori hanno controllato l'attività cerebrale di due gruppi di volontari, uno composto da maschi, l'altro da femmine, mentre valutavano se classificare come bello uno stimolo visivo che era stato loro sottoposto. Gli stimoli erano rappresentati sia da opere d'arte sia da panorami naturali. In entrambi i sessi i ricercatori hanno rilevato che l'attività più intensa avveniva nel lobo parietale e che il picco si presentava dopo un intervallo di 300-900 millisecondi dal momento in cui l'immagine era stata mostrata, un ritardo sufficientemente ampio da confermare l'ipotesi che proprio l'attività in quella sede sia correlata alla valutazione di quanto visto e non alla sua percezione.

Tratto da "Le Scienze" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Il Cyber-Sex

La Cyber-Sex Addiction: pornografia, sesso in rete e dipendenza. Il termine Cyber-Sex, dall’inglese “sesso (Sex) cibernetico (Cybernetic), si riferisce all’att...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è ident...

Akinetopsia

L'akinetopsia o achinetopsia è un deficit selettivo della percezione visiva del movimento. I pazienti con questo deficit riferiscono di vedere gli oggetti in...

News Letters

0
condivisioni