Pubblicità

Il buono è anche bello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 612 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Personal Relationships” e firmato da Gary W. Lewandowski, Jr, docente di psicologia della Monmouth University, esamina il modo in cui la percezione del grado di attrattiva di una persona venga influenzato dalla personalità del soggetto. Dall’analisi dei dati raccolti, risulta che i tratti di personalità positivi, come l’onestà e la disponibilità, migliorano anche l'aspetto fisico percepito.

Per contro, chi mostra tratti con valenza negativa, come maleducazione e disonestà, è anche fisicamente meno attraente agli occhi degli osservatori. I volontari coinvolti nello studio hanno visualizzato fotografie di individui di entrambi i sessi e li hanno classificati in base al grado di attrattiva fisica, sia prima che dopo essere stati informati delle loro caratteristiche personologiche. I partecipanti hanno fornito un punteggio di desiderabilità degli stessi soggetti nel ruolo di amici e come partner per un appuntamento.

Tratto da "LeScienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters

0
condivisioni