Pubblicità

Il cervello funziona meglio da freddo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 448 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sbadigliare nell’idea comune è un gesto associato al sonno, alla noia o anche alla fame – reale di cibo o, secondo alcuni, di ossigeno. Oggi, un nuovo studio, suggerisce che in realtà l’atto di sbadigliare serve come aiuto nel regolare la temperatura del cervello, con la complicità dei seni mascellari che fungono da mantice per “soffiare aria”.

 

 

Ad affermare che se qualcuno dinnanzi a noi sbadiglia non lo fa perché lo stiamo annoiando, ma solo per raffreddare il suo cervello, sono i ricercatori statunitensi Gary Hack e Andrew Gallup, rispettivamente dell’Università del Maryland – School of Dentistry e dell’Università di Princeton.
«Il cervello è estremamente sensibile alle variazioni di temperatura e quindi deve essere protetto dal surriscaldamento. I cervelli, come i computer, funzionano meglio quando sono freddi», dichiarano i ricercatori in un comunicato stampa dell’Università del Maryland.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famili...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Dacrifilia

È una pratica sessuale, fa parte delle parafilie, e consiste nel provare piacere sessuale nel vedere un soggetto piangere.  L'attrazione sessuale scatur...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

News Letters

0
condivisioni