Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il computer contro la sigaretta

on . Postato in News di psicologia | Letto 226 volte

Ricercatori dell’Università del Kansas (Usa) stanno studiando le possibili applicazioni della tecnologia più recente per contrastare l’abitudine al fumo. “La nostra ricerca – spiega il dr.James Grobe, psicologo e docente di psicologia presso la Kansas University – vuole approfondire i meccanismi alla base del comportamento di dipendenza dal fumo, analizzando gli effetti conseguenti alla variazione sperimentale del livello di controllo che ogni fumatore percepisce rispetto al fumo..In questo modo – aggiunge Grobe – si creerà un archivio di dati composto dalle esperienze di molti fumatori e dal loro atteggiamento soggettivo rispetto allo stimolo del fumo, che potrà essere elaborato dal computer e servire come riferimento per comprendere meglio i meccanismi di questa forma di dipendenza..”. Attualmente le cure contro il fumo sono di diverso tipo ed hanno una efficacia che può essere considerata variabile da soggetto a soggetto, essendo chiaramente fondamentale l’effettiva volontà del fumatore di smettere e l’impegno conseguente nell’attenersi scrupolosamente al trattamento scelto. Le cure psicologiche vanno dalle psicoterapie comportamentali centrate sulla dipendenza a quelle basate sull’ipnosi, mentre in ambito medico buoni risultati si hanno con l’agopuntura e con le terapie farmacologiche con sostituti della nicotina della sigaretta (compresse, cerotti a rilascio graduale, etc..).

“Ci sono centinaia e centinaia di casi in trattamento riportati nella letteratura scientifica che sono stati esaminati nella nostra ricerca.. – continua il dr.Grobe - ..Pensiamo sia importante acquisire questa grande mole di dati per poter offrire ai fumatori più possibilità di riuscita e risorse in termini di trattamenti molteplici e diversificati..Ma prima di iniziare un qualsiasi percorso curativo, consiglio ai fumatori di compiere una autovalutazione preliminare, per stabilire chiaramente e rendersi pienamente coscienti dei motivi alla base del loro desiderio di smettere con l’abitudine al fumo..Subito dopo è importante individuare una abitudine sostitutiva, che servirà da sostegno nel momento del progressivo distacco dal fumo..L’importante – conclude Grobe – è che i fumatori non si abbattano per i possibili fallimenti che accadranno durante le terapie e che continuino a cercare strade anche diverse finchè non sentano di aver trovato il trattamento che funziona meglio per loro..”.

(tratto da:”Study Examines How Computers Can Help Kick Smoking Habit” - AScribe Newswire – Nov. 2001).

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters