Pubblicità

II contatto con la natura abbassa i livelli di cortisolo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1539 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (4 Voti)

Prendersi almeno venti minuti della giornata per passeggiare o sedersi in un posto che ci faccia  sentire a contatto con la natura riduce significativamente i livelli del cortisolo, l'ormone dello stress

II contatto con la natura abbassa i livelli di cortisoloGli operatori sanitari possono utilizzare questa scoperta, pubblicata su Frontiers in Psychology, per prescrivere delle 'nature-pills'  sapendo di che avranno un reale effetto misurabile.

"Sappiamo che passare del tempo in natura riduce lo stress, ma fino ad ora non era chiaro quanto è sufficiente, quanto spesso farlo o anche quale tipo di esperienza della natura ci avvantaggerà", afferma la dottoressa MaryCarol Hunter, professoressa associata presso l'Università del Michigan e autrice principale di questa ricerca. "Il nostro studio dimostra che per il massimo guadagno, in termini di livelli di cortisolo che riducono efficacemente l'ormone dello stress, dovresti trascorrere 20 o 30 minuti seduti o camminando in un luogo che ti dà un senso della natura".

Le "pillole naturali" potrebbero essere una soluzione a basso costo per ridurre gli impatti negativi sulla salute derivanti dalla crescente urbanizzazione e dagli stili di vita al chiuso dominati dalla visione dello schermo. Per aiutare gli operatori sanitari alla ricerca di linee guida per mettere in pratica il pricipio sui cui si basa questa ricerca, Hunter e colleghi hanno progettato un esperimento che avrebbe fornito una stima realistica di una dose efficace.

In un periodo di otto settimane, i partecipanti sono stati invitati a prendere una "pillola naturale" per una durata di 10 minuti o più, almeno 3 volte a settimana. I livelli di cortisolo, l'ormone dello stress, sono stati misurati da campioni di saliva prelevati prima e dopo una "pillola naturale", una volta ogni due settimane.

"I partecipanti erano liberi di scegliere l'ora del giorno, la durata e il luogo della loro esperienza nella natura, che era definita come fuori da qualsiasi punto di vista del partecipante, facendoli sentire come se avessero interagito con la natura.Vi erano vincoli per minimizzare fattori noti per influenzare lo stress: prendere la "pillola naturale" alla luce del sole, non fare esercizio aerobico ed evitare l'uso di social media, internet, telefonate, conversazioni e letture", spiega Hunter. Poi aggiunge, "Costruire la flessibilità personale nell'esperimento, ci ha permesso di identificare la durata ottimale di una "pillola naturale", indipendentemente da dove e dove è stata presa, e nelle normali circostanze della vita moderna, con la sua imprevedibilità e pianificazione frenetica".

Pubblicità

La ricerca ha tenuto conto degli stili di vita indaffarati, fornendo allo stesso tempo risultati significativi, infine è stata innovativa anche in altri aspetti. "Abbiamo adattato le differenze giorno per giorno i livelli di stress di un partecipante raccogliendo quattro istantanee del cambiamento di cortisolo a causa di una "pillola naturale", afferma Hunter. Questo "ci ha anche permesso di identificare e tenere conto dell'impatto del costante calo naturale del livello di cortisolo nel corso della giornata, rendendo più affidabile la stima della durata effettiva".

I dati hanno rivelato che già solo una esperienza della natura di venti minuti era sufficiente per ridurre significativamente i livelli di cortisolo. Ma se passavi un po' più di tempo immerso in un'esperienza naturale, da 20 a 30 minuti seduti o camminando, i livelli di cortisolo diminuivano al massimo. Dopodiché, ulteriori benefici antistress continuano a sommarsi, ma a un ritmo più lento. "Gli operatori sanitari possono usare i nostri risultati come una regola empirica basata su prove su cosa mettere in una prescrizione di pillola naturale", afferma Hunter. "Fornisce le prime stime di come le esperienze della natura influiscono sui livelli di stress nel contesto della normale vita quotidiana e apre nuove strade affrontando alcune delle complessità della misurazione di una dose naturale efficace".

Hunter spera che questo studio costituirà la base per ulteriori ricerche in questo settore. "Il nostro approccio sperimentale può essere utilizzato come strumento per valutare in che modo l'età, il sesso, la stagionalità, la capacità fisica e la cultura influenzano l'efficacia delle esperienze della natura sul benessere, consentendo prescrizioni personalizzate di pillole naturali e una visione più profonda di come progettare città e programmi di benessere per il pubblico".

 

(articolo a cura della Dottoressa Arianna Patriarca)

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: stress natura terapia naturale cortisolo pillole naturali nature-pills

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

News Letters

0
condivisioni