Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il difficile confine fra me e te

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 203 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Contrariamente a quanto generalmente ritenuto, le persone che soffrono delle forme più gravi di autismo avrebbero difficoltà a creare un modello del “sé” piuttosto che una riduzione nelle capacità di rispondere agli altri. Per lo meno, questo è quanto sostiene un gruppo di ricercatori del Baylor College of Medicine, a Houston in Texas, sulla base di una ricerca i cui risultati sono pubblicati sull'ultimo numero della rivista Neuron.

“L'incapacità di creare un modello di se stessi può distruggere la capacità di intendere il mondo”, afferma P. Read Montague Jr., che ha diretto la ricerca, nella quale sono stati sottopsti a risonanza magnetica funzionale un gruppo di pazienti autistici con una forma “altamente funzionale” del disturbo, che sono cioè dotati di un quoziente di intelligenza normale o anche superiore, ma che manifestano molti sintomi dell'autismo. Nel corso della procedura i ricercatori sono riusciti a identificare uno schema di attività cerebrale, un sorta di “firma” che caratterizzava i soggetti con autismo, i cui livelli di attività sono correlati con la severità dei sintomi. Tanto minore è l'attività, tanto più marcati sono i sintomi. Questo, osservano i ricercatori, potrebbe portare anche allo sviluppo di una tecnica in grado di accelerare la diagnosi di autismo.

Tratto da "Lescienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che fare? (1520934157214)

Roberta, 26     Buongiorno, sto insieme al mio ragazzo da 5 anni e dopo alcuni alti e bassi, circa 6 mesi fa abbiamo deciso di provare a vivere i...

Amore non corrisposto (152165…

very, 19     Salve, le scrivo perchè non riesco a liberarmi di una persona... ...

Senso di vuoto (1521458836682)

Cristina, 16     Buongiorno. Sono una ragazza curiosa, tranquilla, un po' sognante, mi dicono matura per la mia età e non sono proprio la person...

Area Professionale

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

La misura del cambiamento in p…

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle r...

La Psicoterapia Psicodinamica…

La prestigiosa rivista “The American Journal of Psychiatry” ha pubblicato nuovi dati meta-analitici che confermano come l'efficacia della psicoterapia psicodina...

Le parole della Psicologia

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

News Letters

0
condivisioni