Pubblicità

Il futuro del riposo è una macchina per dormire

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 515 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Potrebbe essere a portata di mano un dispositivo che induce il sonno artificiale per rigenerarsi all'occorrenza e mantenere il nostro cervello sempre al top. Un'equipe di scienziati italiani che lavorano in Usa ha scoperto che usando la stimolazione magnetica transcranica (TMS) si possono rigenerare nel cervello le "onde corte", ovvero quelle che lo attraversano nella fase del sonno profondo, in cui il nostro cervello recupera la stanchezza prodotta dalle fatiche del giorno. La notizia è apparsa sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze "PNAS"

La scoperta potrebbe portare a ricreare artificialmente le condizioni per riposare la mente anche quando non c'è tempo di, o per l'insonnia non si riesce a, dormire, spiega Giulio Tononi, neuropsichiatra italiano trasferitosi all'estero circa 15 anni fa dopo una laurea in medicina a Pisa e ora all'Università del Wisconsin-Madison, esperto di studi sul sonno. A lui si deve per esempio la scoperta che il sonno è un momento clou in cui si riorganizza l'architettura cerebrale dopo un giorno di attività, per assicurare la qualità delle nostre performance il giorno successivo.

Tratto da "Newton.Corriere.it" - prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mio marito ha un disturbo? [16…

Francesca, 36 anni. Salve, ho un problema con mio marito. Lui ha 39 anni e siamo sposati da 12. Da 3 ha un'azienda tutta sua di idraulica, fa impianti, ec...

Vivo ogni giorno con sempre me…

  lola, 23 anni   Salve, sono una ragazza di 23 anni e soffro di molti dei settori sopra indicati..avrei davvero bisogno di sfogarmi con qualcun...

Come offrire aiuto ad una amic…

Soffice, 42 anni     Buongiorno, ho un’amica che soffre di dipendenza affettiva nei confronti del proprio compagno, da 20 anni. Abbiamo entra...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Transfert

Il transfert è uno dei concetti maggiormente dibattuti in psicologia ed indica il Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce prop...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters

0
condivisioni