Pubblicità

Il gioco d'azzardo come la droga

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 377 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Per gli appassionati di cinema sarebbe come dire che "Rounders, Il giocatore" (Usa, 1998) è come Blow (2001). Un accostamento che farebbe storcere il naso anche ai cinefili meno ferrati, ma da quanto emerso da uno studio tedesco, pubblicato su "Nature Neuroscience", esisterebbe un legame profondo tra i temi trattati dalle due pellicole. Il gioco d'azzardo sarebbe infatti come la droga, indipendentemente se si tratti di poker, roulette o di "Bingo", la tombola di casa nostra. Sempre secondo "Nature Neuroscience", la dipendenza creata da questi giochi dipenderebbe infatti da meccanismi cerebrali del tutto simili a quelli che regolano l'assuefazione da eroina e cocaina. Sia nel caso del gioco d'azzardo che per le droghe infatti, sarebbe coinvolta un'area cerebrale chiamata "nucleo striato" che, in entrambi i casi di dipendenza, ha denotato una minore reattività.

Tratto da Jugo.it - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

News Letters

0
condivisioni