Pubblicità

Il lato oscuro della felicità

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 456 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La felicità può avere un lato oscuro? Di per sé, in apparenza no. Ma, secondo uno studio pubblicato su Psychological Science Perspectives, la felicità non è uguale a tutti i livelli e per tutti i tipi. E, la tanto agognata ricerca della felicità può trasformarsi un un’arma a doppio taglio, tanto da far sentire peggio, alla fine.
La prospettiva della dottoressa June Gruber della Yale University, così come riportata nell’articolo che ha scritto le colleghe Iris Mauss dell’Università di Denver e Maya Tamir della Hebrew University di Gerusalemme, è che la fissazione dell’obiettivo di trovare la felicità può ritorcersi contro la persona.

 

E, in questa lotta, si può uscirne sconfitti e peggio di quando si era iniziata la ricerca.
Certo, gli strumenti offerti dal mercato non mancano. Dai sedicenti guru della motivazione, ai corsi lampo full-immersion per ritrovare la felicità come in un fast-food ai libri miracolosi, tutto pare possa schiudere il segreto della felicità. La ricerca in sé non ha nulla di male, precisa la dottoressa Gruber, e gli strumenti spesso consigliati non sono necessariamente sbagliati.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senza via di uscita (157131948…

straniero66, 53 Sono sposato da 27 anni, una storia iniziata quando io e mia moglie eravamo poco più che ragazzini, in questi anni, come molte coppie, abbi...

Ansia e inadeguatezza (1570737…

Limmy6, 21 Sono una studentessa universitaria e da quando ho iniziato non ho avuto mai problemi a parlare con gli altri e a fare nuove amicizie. Conosco e ...

Indecisione e paura di essere …

Dusy, 31 Purtroppo penso che la mia storia sia arrivata al termine. sono 10 anni che sono fidanzata di cui 4 di convivenza e prima di questa una storia, di...

Area Professionale

Articolo 39 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.39 (Formazione e informazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo...

Articolo 38 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.38 (decoro e dignità professionale) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana...

Articolo 37 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.37 (competenze e limiti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Le parole della Psicologia

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

News Letters

0
condivisioni