Pubblicità

Il multitasking? Distrae e confonde le idee

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 280 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

MILANO - Il multitasking pare quasi obbligatorio, oggi. Un'occhiata allo smartphone per vedere se è arrivato un messaggio, il tablet a portata di mano per un giretto veloce su internet, il computer davanti agli occhi per lavorare come minimo su due o tre file contemporaneamente. L'attenzione saltella dall'uno all'altro, e per quanto possiamo essere convinti che questo non vada a scapito delle nostre performance, dovremo prima o poi ammettere che non è così. Perché il multitasking distrae, stando ai risultati di una ricerca pubblicata su Cyberpsychology, Behavior and Social Networking .

 

STUDIO – Genitori e insegnanti di quindicenni o giù di lì diranno che si tratta della scoperta dell'acqua calda, ma al solito ci sono poche certezze in medicina finché non si fanno esperimenti precisi e specifici. A farli stavolta ci hanno pensato due docenti della Carroll School of Management di Boston, Adam Brasel e James Gips, che hanno usato telecamere speciali per registrare lo sguardo di alcuni volontari a cui è stata concessa mezz'ora d'uso contemporaneo di televisione e computer, in completa libertà.

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Castrazione (complesso di)

Insieme di emozioni, sentimenti e immagini inconsce fissate nell’adulto che non ha superato l’angoscia di castrazione. La riattivazione di questa paura repres...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

News Letters

0
condivisioni