Pubblicità

Il rischio di demenza nelle coppie anziane

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 616 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Se un coniuge sviluppa una demenza, il rischio per l'altro coniuge aumenta di 11,9 volte se quest'ultimo è un uomo e di 3,7 volte se è una donna

Nelle coppie anziane, la presenza di un coniuge che sviluppa una demenza aumenta il rischio che anche l'altro coniuge incorra nella malattia, e questo rischio è notrevolmente più elevato per gli uomini che per le donne. A rilevarlo è stata una ricerca condotta presso la Utah State University e pubblicata sul Journal of the American Geriatrics Society. L'assistenza al coniuge malato in condizioni di invalidità è comunque faticosa, richiedendo tempo ed energia non indifferenti, ma se l'invalidità è rappresentata da una demenza, lo stress a cui è sottoposto chi si prende cura dell'invalido è ancora superiore e diversi studi hanno mostrato che in questo caso vi è un aumento della probabilità di incorrere in depressione e altri problemi di salute. Tuttavia finora non era mai stato controllato se ciò influisse anche sul rischio di demenza.

Tratto da "lescienze.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Richiesta di sessione di terap…

Daniele C., 24 anni     Ciao, sono un ragazzo di 24. Ho dei problemi a gestire rabbia e nervosismo e la cosa ha un effetto negativo su di me e ...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

Identificazione

L’identificazione è quel processo psicologico, attraverso il quale un individuo assume una o più caratteristiche di un altro soggetto, modificandosi parzialme...

News Letters

0
condivisioni