Pubblicità

Il segreto del successo di una dieta: l’immagine di sé

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 605 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Spesso quando si segue un programma di dimagrimento ci si arena e non si riesce a proseguire, oppure non si riescono a ottenere i risultati desiderati. Oltre alla costanza e alle possibilità intrinseche di ognuno, entra anche in gioco l’immagine che si ha di se stessi.
Sono un team di ricercatori dell’Università Tecnica di Lisbona (Spagna), coordinati dal dottor Pedro J. Teixeira, e quelli dell’Università di Bangor (Uk) ad aver scoperto che l’immagine del proprio corpo ha il “suo peso” nella buona riuscita di un programma di dimagrimento.

 

 

«Problemi riguardo l’immagine del corpo sono molto comuni tra le persone in sovrappeso e gli obesi, che spesso portano a modificare il comfort e le abitudini alimentari che diventano più rigide, e sono degli ostacoli per perdere peso. I nostri risultati hanno mostrato una forte correlazione tra il miglioramento della immagine corporea, soprattutto nel ridurre l’ansia riguardo alle opinioni degli altri, e cambiamenti positivi nel comportamento alimentare», spiega Teixeira.
I ricercatori, per questo studio i cui risultati sono stati pubblicati sull’International Journal of Behavioural Nutrition and Physical Activity, hanno arruolato un gruppo di donne in sovrappeso od obese e le hanno sottoposte a un programma di perdita di peso per un anno.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. L...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

News Letters

0
condivisioni