Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il Senso della vita e il sessismo

on . Postato in News di psicologia

Le credenze degli esseri umani sono differenti da quelle animali, poiché si basano su atteggiamenti sessisti verso le donne.

sessismoGli psicologi hanno scoperto che il desiderio di percepire gli esseri umani differenti da altri animali è legato alla approvazione di credenze sessiste.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Femminismo & Psychology, ha intervistato 148 studenti maschi universitari sulle loro credenze sulle donne, senso della vita, e il rapporto tra esseri umani e animali.

Quanto più gli studenti credevano che gli esseri umani erano superiori rispetto agli altri animali, tanto più emergevano atteggiamenti sessisti sulle donne. Gli studenti che hanno creduto in una maggiore diversità tra mondo animale-umano, mostravano molta più convinzione nel credere che la loro vita fosse significativa.

PsyPost ha intervistato Christina Roylance della North Dakota State University. Leggi di seguito le sue risposte:

PsyPost: Perché eri interessato a questo argomento?

Roylance: Questo argomento rappresenta un’integrazione tra le mie due aree principali di interesse esistenziale, la psicologia e le questioni relative alla discriminazione sessuale e l'oggettivazione delle donne.

Sono interessata a capire come e perché le persone sono motivate a trovare e mantenere un significato della propria vita. Spesso, i percorsi delle persone per perseguire un significato non sono sempre positivi o sani. D'altra parte, sono molto interessata a quello che potrebbe motivare le persone a mantenere un punto di vista dispregiativo nei confronti delle donne. Credo che il terrore di questa prospettiva possa fornire le risposte a entrambe le domande. L'idea è che gli attuali atteggiamenti tra uomo-animale non sono legati al senso della vita, ma sono ispirati a questo quadro di terrore sul sessismo.

Quale dovrebbe essere la persona da escludere per il vostro studio?

Il costrutto di base è che gli atteggiamenti riguardanti l'unicità umana e la superiorità sembrano essere associati con il senso della vita, così come il sessismo, almeno tra gli uomini. Ciò indica che questi atteggiamenti possono contribuire a dare un significato all’esistenza (la sensazione che siamo superiori come specie è sicuramente indicativa), ma può anche contribuire a creare atteggiamenti sprezzanti nei confronti delle donne. Una comprensione della TMT può aiutare a capire come questi atteggiamenti apparentemente non correlati contribuiscono in entrambi i risultati.

In sostanza, l'idea che si sviluppa è che i corpi delle donne siano minatori alla nostra ricerca per capire il significato della vita e della morte, perché il loro ruolo nella riproduzione ci ricorda la nostra connessione con l'animalità e la nostra natura corporea mortale. Pertanto, essendo l’uomo più attaccato alla nozione di carattere distintivo umano, questo potrebbe presumibilmente portare ad atteggiamenti negativi nei confronti delle donne, benché conferisca anche dei significativi vantaggi.

Ci sono importanti avvertimenti? Quali domande devono ancora essere affrontate?

Sarebbe molto interessante vedere se questo effetto si ripete tra le donne. Mi sono concentrata sugli uomini in questo studio, perché, ovviamente, gli uomini tendono ad essere più sessisti. Sarebbe facile nella peculiarità umana avere atteggiamenti più sessisti tra le donne? Può una donna individuare il contenuto di questi atteggiamenti, nonostante il fatto che potrebbe aver interiorizzato nozioni di sessismo, oppure di odio auto-diretto?

Lo studio, "Io non sono un animale, ma io sono un sessista: carattere distintivo umano, atteggiamenti sessisti nei confronti delle donne, e la percezione di senso della vita", è stato co-scritto da Andrew A. Abeyta e Clay Routledge.

 


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psicologi italiani

 

logo psychostore


 

 

Tags: credenze maschili diversità, sessismo mondo animale discriminazione sessuale oggettivazione delle donne superiorità

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Dormire assieme (1485335367735…

federica, 55         Buongiorno, da qualche mese mi sono separata da mio marito e sono innamorata di un altro uomo. Viviamo in case d...

Amore o amicizia (14849127711…

confusa, 20         C'è questo ragazzo, andavamo a scuola insieme alle medie ma non ci sono mai stati contatti. Due anni fa ci...

problemi generici (14950614224…

Michele076, 41          Soffro di continuo di ansia che mi debilita totalmente, tanto da non farmi nemmeno uscire di casa dalla...

Area Professionale

La psicosi: tra Jung, Freud e …

La psicosi è, in gran parte, il risultato di una diade soggetto-oggetto che è presenta nella mente dell’individuo psicotico. Questo signific...

L'importanza del modello bio-p…

Nella gestione delle problematiche psicologiche e/o comportamentali, Il trattamento deve  ispirarsi al modello bio-psico-sociale e  affrontare tutti q...

Il perdono nella pratica clini…

Secondo recenti ricerche il perdono e la capacità di perdonare possono essere correlati alla propria struttura di personalità, al processo di matu...

Le parole della Psicologia

Flooding

Il termine Flooding (immersione) indica una tecnica cognitivo-comportamentale, che alcuni autori definiscono “forte”, la quale consiste nell’e...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Po...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

News Letters