Pubblicità

Il sesso è davvero differente nel cervello di maschi e femmine?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 384 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Uomini e topi, è il titolo di un romanzo di John Steinbeck, e potrebbe suggerire che vi sia una comunanza tra queste due specie, che da sempre condividono lo spazio su questo pianeta, che va al di là della semplice appartenenza al regno animale. Sarà forse per questo che proprio i topi, sono spesso oggetto di studio? Forse. Ma, nonostante questa presunta comunanza, non è detto che ciò che vale per l’uno valga anche per l’altro – in questo caso, la sessualità.

 

 

E, a essere fermamente convinto che le differenze tra un essere umano e il ratto non si limitino alla pelliccia è il sessuologo dottor Vincenzo Puppo che, per l’occasione, ci offre la sua visione riguardo un nuovo – ennesimo – studio su modello animale che afferma come gli estrogeni nei topi potrebbero determinare una crescita differente del cervello dei maschi e delle femmine e avere un ruolo nel comportamento sessuale, agendo anche sulle sinapsi dei neuroni dell’ipotalamo che influenzano il ciclo sessuale delle femmine.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

News Letters

0
condivisioni