Pubblicità

Il sesto senso per gli «untori»

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 329 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo uno studio delle Università del Kentucky e della Florida pubblicato su Psychological Science, quando siamo convalescenti sviluppiamo una sorta di sesto senso nei confronti di chi potrebbe essere portatore di un agente infettivo per noi dannoso in quel particolare momento in cui ancora non ci siamo del tutto ripresi e lo evitiamo prudentemente riuscendo a riconoscerlo semplicemente dalla faccia.

 

 

Non si tratta quindi di percepire eventuali agenti patogeni trasmissibili perché i soggetti esaminati sono stati in grado di individuare subito chi avrebbe potuto infettarli guardandolo dallo schermo di un computer in cui venivano presentate varie facce. Quelli che invece non erano stati malati di recente, usati come soggetti di controllo, non hanno dimostrato la stessa capacità o quantomeno non erano altrettanto rapidi nell’usarla.
Secondo gli autori questo risultato ha anche importanti risvolti di carattere psicologico:

 

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo



0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Disturbo Schizotipico di Perso…

L'individuo con Disturbo Schizotipico di Personalità presenta tratti di stranezza, eccentricità, così come un marcato e persistente isolamento sociale. Il dist...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

News Letters

0
condivisioni