Pubblicità

Impariamo il linguaggio grazie a un istinto innato

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 398 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Altro che uomo della giungla che si esprime a versi perché nessuno gli ha insegnato un linguaggio, secondo i ricercatori della Krieger School of Arts and Sciences presso la Johns Hopkins University di Baltimora negli Usa, la nostra mente è predisposta fin dalla nascita proprio ad apprendere il linguaggio e ne conosce altresì le regole sintattiche.
La dottoressa Jennifer Culbertson e colleghi, per dimostrare il loro assunto, hanno reclutato un gruppo di adulti di lingua inglese. I partecipanti sono poi stati suddivisi in due gruppi.

 

Gli appartenenti al primo gruppo dovevano interagire con un gioco per computer che prevedeva l’insegnamento di una lingua sconosciuta, detta Verblog, da parte di un insegnante d’eccezione: un extraterrestre di colore verde, a nome Glermi. In questo primo caso, l’insegnamento contemplava tuttavia che la lingua aliena fosse basata su regole sintattiche conosciute e consolidate. Al contrario, per gli appartenenti al secondo gruppo, il professore extraterrestre avrebbe insegnato loro la stessa lingua basata però sull’accostamento di aggettivi e sinonimi in modo inusuale in confronto a un normale linguaggio.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo




0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

News Letters

0
condivisioni