Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Impatto del Disturbo Ossessivo – Compulsivo (DOC) sui familiari.

on . Postato in News di psicologia

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), caratterizzato da comportamenti ripetitivi, come accendere e spegnere più volte la luce prima di entrare in una stanza o pulire in modo compulsivo, assume un impatto significativo non solo nei bambini che ne sono affetti, ma anche nei genitori.

DOC e familiari

I risultati di una recente ricerca, pubblicata online sul Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psichiatry mostrano come l’DOC influenzi l’intera famiglia, attraverso cambiamenti nella routine, stressanti interazioni sociali per il figlio e il peggioramento delle performance lavorative dei genitori. La ricerca suggerisce anche che tali effetti potrebbero essere indotti dalla modalità di alcuni genitori di rispondere ai problemi dei figli.

La ricerca è stata condotta da Evelyn Stewart dell'Università della Columbia Britannica e da David L. Pauls dell'Università di Harvard. Lo studio ha coinvolto un gran numero di famiglie di diversa provenienza geografica. Il team di ricercatori ha raccolto informazioni dai pazienti e dai loro genitori, utilizzando l'OCD Family Functioning (OFF) Scale, un metodo recentemente sviluppato, volto a valutare l’impatto del DOC.

L’applicazione di tale strumento ha permesso di scoprire che in tutte le famiglie, in cui è presente un familiare affetto da DOC, è presente un alto livello di stress e ansia. I bambini con DOC hanno riportato nella maggioranza sensazioni di rabbia e frustrazione, mentre i loro genitori hanno riferito di avere sentimenti di tristezza.

Inoltre, è emerso che la vita quotidiana di queste famiglie ha subito un cambiamento anche negli aspetti più banali. Le famiglie hanno, infatti, riportato frequenti interruzioni durante la routine mattutine e serali. I bambini hanno anche sperimentato importanti difficoltà sociali e accademiche.

Pubblicità

Le conseguenze del DOC non limitano solamente i bambini che ne sono affetti. Infatti, quasi la metà di tutte le madri e un terzo dei padri ha riportato un notevole impatto sulle performance lavorative.

Valutando il singolo caso, la gravità e la tipologia di comportamenti compulsivi erano degli ottimi indicatori dell’estensione della perturbazione familiare. Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che il miglior predittore era la modalità di reagire al disturbo del bambino da parte della famiglia.

Alcuni genitori hanno permesso ai bambini di continuare ad assumere quei comportamenti, oppure hanno evitato fonti di stress, piuttosto che tentare di contrastare questo problema e incoraggiare il bambino ad affrontare le proprie paure. Questa modalità di gestione è stata associata a risultati negativi, sia per il bambino che per la famiglia nel complesso.

Per concludere, secondo i ricercatori i medici dovrebbero educare i genitori, insegnando loro delle strategie efficaci per gestire il DOC in età pediatrica. Questo studio, inoltre, sottolinea anche l’importanza di fornire interventi rivolti a tutta la famiglia per favorire un adeguato livello di benessere emotivo, sociale e professionale.

 

 

Tratto da: psicologytoday

 

 

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

 

 

Tags: doc news di psicologia

Guarda anche...

Per saperne di più

La tecnica dell'EMDR

Desensibilizzazione e rielaborazione del ricordo traumatico La desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (Eye Movement Desensitization Reprocessing), meglio nota come EMDR,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sfogo... (1504940202677)

andrea, 30       Individuo probabilmente schizofrenico... all'età di tre anni la madre, esasperata dal rapporto con il padre cerca di soff...

blocchi mentali (1505330248387…

PASHINO, 42       Sono in terapia da quattro anni, ho avuto una vita molto difficile e di solitudine con genitori ciechi e una sorella anch...

DEPERSONALIZZAZIONE? (15044611…

Emanuele, 20       Salve, dopo un lungo periodo lavorativo all' estero in cui ho vissuto isolato dal mondo in un ranch in Australia (terra...

Area Professionale

Psicologo a scuola senza conse…

In merito ai fatti avvenuti ad Arezzo, coinvolgente la figura professionale dello psicologo e la cui presenza in aula a scopi valutativi senza consenso da parte...

Il Jobs Act Autonomi 2017: nov…

Il Jobs Act autonomi 2017, contenuto all'interno della precedente Legge di Stabilità del 2016, è in vigore dal 14 giugno 2017. Il disegno di legge prevede 21 ar...

Linee guida per le prestazioni…

LINEE GUIDA PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE VIA INTERNET E A DISTANZA Realizzate dalla Commissione ATTI TIPICI del CNOP le nuove linee guida per le prestazio...

Le parole della Psicologia

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

News Letters