Pubblicità

Improving the end of life for older adults

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 290 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Psychologists can address the needs of a population dying later and living longer with illnesses.

As American life expectancies continue to increase, more people are living into old age and facing fears about death and the prospect of long-term illnesses associated with aging. Alzheimer's disease and other dementias are particularly frightening because their end stages can last for years, with poor quality of life for patients and stress for family caregivers, geropsychologists note. One APA group is working to shape the growing role of psychologists in treating this group and encouraging further training and interest in geropsychology.

With 75 percent of deaths in the United States now occurring in people age 65 and older--and almost 80 percent of people 65 and older reporting having heart disease, cancer and other such chronic illnesses, according to the Robert Wood Johnson Foundation--APA's Ad Hoc Committee on End-of-Life Issues, which first met in April 2001 and will complete its final recommendations this fall, has placed a priority on establishing better mental health care for older adults. The report particularly emphasizes better care for those approaching death, says psychologist William Haley, PhD, director of the School for Aging Studies at the University of South Florida and one of the ad hoc committee members.

tratto da APA.org - prosegui la lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

News Letters

0
condivisioni