Pubblicità

In che modo i messaggi di testo possono migliorare il romanticismo in una relazione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 212 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

La ricerca rivela i benefici emotivi del coinvolgimento digitale.

 In che modo i messaggi di testo possono migliorare il romanticismo in una relazione

"Non appena i loro occhi si sono incrociati dall'altra parte della stanza affollata, è stato amore a prima vista." Quanti anni fe era, vero? Chi si incontra più di persona nell'era digitale?

La risposta è: tutti. . . infine. Sebbene gli appuntamenti online siano esplosi sulla scena sociale, le relazioni si sviluppano online con l'obiettivo di spostarsi offline.

Ma per esplorare la chimica della vita reale, le coppie devono ancora mettersi al tavolo, per così dire. Ciò richiede una connessione digitale che produca attrazione, fiducia e interesse sufficienti per innescare la transizione nel mondo reale. Le coppie fanno questa mossa ogni giorno. Ecco come accade e come viene alimentato.

Come coltivare la chimica nel cyberspazio: fare scintille online

Uno dei fattori più importanti in un primo appuntamento, che determina se ci sarà o meno un secondo, è la chimica. Per molte coppie, o ce l'hai o no. Online, tuttavia, esiste un diverso insieme di regole.

Nel regno virtuale, i potenziali partner hanno il lusso del tempo dalla loro parte, che consente loro di coltivare il messaggio perfetto: intelligente, affascinante e calcolato per attirare specificamente il destinatario.

Ovviamente anche l'autenticità è importante. Ma per i socialmente goffi che sono più bravi a scrivere che di persona, il contatto online è il metodo di comunicazione perfetto, almeno all'inizio.

Anche al di là della formazione di relazioni, tuttavia, la ricerca rivela che una volta che si forma una partnership, la comunicazione elettronica come l'invio di e-mail e gli SMS possono migliorare il romanticismo.

Il fascino delle emoticon

Le e-mail e i messaggi di testo possono essere freddi, privi di segnali sociali e soggetti a interpretazioni errate. Ma non necessariamente devono esserlo. In effetti, la ricerca rivela che possono essere esattamente l'opposto.

In uno studio intitolato "Playfulness in mobile instant messaging" (2017), Sara H. Hsieh e Timmy H. Tsengin hanno scoperto che l'uso di emoticon nei messaggi di testo aumenta la giocosità percepita attraverso la ricchezza di informazioni, che migliora la connessione sociale e l'espressività dell'identità tra gli utenti.

I ricercatori hanno adottato una definizione di giocosità che comprende curiosità, senso dell'umorismo, creatività e spontaneità.

I messaggi romantici sono consegnati meglio virtualmente che verbalmente

Una ricerca di Taylor M. Wells e Alan R. Dennis (2016) intitolata "To Email or Not to Email" ha scoperto che i mittenti sperimentavano più eccitazione quando inviavano e-mail romantiche rispetto a quando lasciavano messaggi vocali romantici, mentre era vero il contrario per la comunicazione funzionale "utilitaristica". Come ci si potrebbe aspettare, le e-mail romantiche erano più cariche di contenuto positivo rispetto ai messaggi vocali romantici, dove ancora una volta, era vero il contrario nella categoria utilitaristica.

 

Pubblicità

Nello specifico, hanno scoperto che le e-mail romantiche avevano il contenuto emotivo più positivo, con messaggi vocali utilitaristici al secondo posto. La minor quantità di contenuto emotivo positivo è stata trovata nei messaggi vocali romantici.

Quindi, se gli SMS e le e-mail hanno vantaggi relazionali, che dire della percezione pubblica di essere attaccati al proprio dispositivo? La ricerca indica che anche qui la marea potrebbe cambiare, almeno in termini di attrazione.

La messaggistica mobile potrebbe non influire sull'attrazione sociale

Abbiamo tutti sentito la lamentela comune, che l'uso di dispositivi mobili in pubblico può essere scortese. Apparentemente, tuttavia, non tutte le distrazioni del dispositivo sono uguali.

Vanden Abeele et al. (2016) hanno studiato il comportamento della messaggistica mobile e hanno scoperto che le persone che usano i loro telefoni cellulari durante una conversazione sono viste come significativamente meno attente ed educate. Il comportamento di messaggistica reattiva, tuttavia, sembra essere meno un affronto.

Abeele et al. hanno scoperto che la risposta a un messaggio elettronico ha avuto un impatto meno negativo sulla formazione dell'impressione rispetto all'avvio di un messaggio.

Pubblicità

È interessante notare che Abeele et al. In un secondo esperimento hanno inoltre riscontrato che, sebbene la messaggistica mobile abbia avuto un impatto negativo sulla qualità della conversazione, l'attrazione sociale non è stata influenzata.

Questa scoperta era vera indipendentemente dal fatto che i partecipanti conoscessero o meno l'utente del cellulare.

Gli autori fanno notare che questa scoperta suggerisce che, sebbene l'uso di un dispositivo possa avere un impatto negativo sulla qualità della conversazione, non ha un impatto diretto sul fatto che gli individui si piacciano l'un l'altro.

Ritengono che una spiegazione per questa scoperta potrebbe essere stata il fatto che nel loro studio, agli utenti di smartphone è stato chiesto di spiegare che dovevano rispondere a un messaggio prima di prendere la telefonata, il che avrebbe potuto funzionare come una sottile scusa che ha attenuato l'impatto del loro comportamento sulle aspettative di conversazione del partner.

Massimizza le tue relazioni: testo e conversazione

Gli SMS sono fantastici e li utilizziamo tutti. Ma considera di bilanciare il tempo trascorso online con il tempo di qualità offline.

Le relazioni più sane trovano il punto di dolcezza utilizzando le comunicazioni elettroniche come supplemento, non il sostentamento completo.

 

Rferences:

 

  1. Sara H. Hsieh e Timmy H. Tseng, "Playfulness in mobile instant messaging: Examining the influenz of emoticons and text messaging on social interaction," Computers in Human Behavior69 (2017): 405-414.
  2. Taylor M. Wells e Alan R. Dennis, "Per e-mail o non per e-mail: l'impatto dei media sulle risposte psicofisiologiche e sui contenuti emotivi nella comunicazione utilitaristica e romantica", Computers in Human Behavior54 (2016): 1-9.
  3. Mariek M.P. Vanden Abeele, Marjolijn L. Antheunis e Alexander P. Schouten, "L'effetto della messaggistica mobile durante una conversazione sulla formazione dell'impressione e sulla qualità dell'interazione", Computers in Human Behavior 62 (2016): 562-569.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rapporti nonni-nipoti [1619430…

soffice, 42 anni     Gentili dottori, vi chiedo un parere circa l’atteggiamento da tenere verso il padre di mio marito, nonno della nostra bam...

Ho fallito in tutto sono depre…

Alessandro, 62 anni.     Ho 62 anni e sono arrivato ad uno stadio di depressione da cui non vedo possibilità di uscita, sono disperato ormai. ...

Due nemici sotto lo stesso tet…

maria, 69 anni     Salve ! Sto vivendo un momento abbastanza difficile e complicato della mia vita e da sola non riesco ad uscirne, ecco perch...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. L...

News Letters

0
condivisioni